Elezioni del Comites di Berlino, intervista a Katia Agata Squillaci della lista Noi x Voi

0
99
Comites di Berlino 2

Il 3 dicembre prossimo si vota per rinnovare i Comites, ovvero i Comitati degli Italiani all’Estero. Questi organismi hanno una funzione essenziale sul territorio, poiché rappresentano la nostra comunità nel Paese che ci ospita e svolgono attività a supporto dell’integrazione e dell’inserimento dei connazionali nel tessuto sociale, a tutti i livelli. I membri eletti dei Comites prestano la propria opera a titolo volontario. Per conoscere più da vicino i candidati alle elezioni per il Comites di Berlino (la cui circoscrizione comprende anche il Brandeburgo, la Sassonia, la Sassonia-Anhalt e la Turingia), abbiamo intervistato Katia Agata Squillaci, rappresentante della lista Noi x Voi.

Quali sono i punti principali del vostro programma e cosa intendete fare per la comunità italiana nella circoscrizione di Berlino?

Vogliamo innanzitutto continuare l’ottimo lavoro svolto dal Comites attuale, riprendendo convegni e incontri con la comunità italiana, ma anche arricchendo il programma con nuove proposte. Vogliamo sostenere le associazioni italiane attive sul territorio e promuovere iniziative sociali e culturali. Come? Tessendo un dialogo costante con associazioni, gruppi e con il mondo imprenditoriale italiano presente a Berlino, in Brandeburgo, in Sassonia, Sassonia-Anhalt e in Turingia.


Leggi anche:
Volete votare per i nuovi Comites? Iscrivetevi entro il 3 novembre negli elenchi elettorali

 


Il nostro programma copre molti temi, perché abbiamo messo insieme molte esperienze associative: il tema dell’assistenza alle persone in difficoltà, la cura della memoria, la promozione della parità di genere e dei diritti LGBTQI, l’impegno per l’inclusione e il sostegno che vogliamo dare per tutte le iniziative che riguardano la promozione della cultura, della lingua, dell’imprenditorialità. Naturalmente siamo aperti al contributo di chiunque vorrà darci una mano.

Il nostro scopo è formare un Comites che aiuti tutta la comunità sul territorio ad integrarsi nella società tedesca. Vogliamo favorire l’inclusione e la partecipazione nella comunità locale di tutte le cittadine e tutti i cittadini di Berlino, Brandeburgo, Sassonia, Sassonia-Anhalt, Turingia. Rafforzeremo la rappresentanza della comunità italiana rispetto alle istituzioni locali italiane e tedesche puntando su una comunicazione inclusiva, accessibile, trasparente e digitale.

Vogliamo agire inoltre nell’ambito della promozione e sostegno della società civile italiana in Germania. I campi di attività appena citati sono soltanto l’obiettivo iniziale di Noi x Voi. La lista, infatti, è aperta ad eventuali modifiche, qualora ciò dovesse rispondere maggiormente alle esigenze degli italiani e delle italiane residenti in Germania, nonché delle loro espressioni associative.

Comites di Berlino

Innovazione e digitalizzazione: in che modo questi strumenti possono aiutare una comunità di expat come la nostra?

Questa è una domanda che ben si va ad inserire in uno dei punti su cui questa lista vuole focalizzarsi. Expat è infatti un termine che si usa oggigiorno per fare riferimento specialmente a quel gruppo di giovani, arrivati da varie parti dell’Europa, nel nostro caso dall’Italia, la cui connessione con il Paese in cui sono andati ad abitare non è ancora del tutto completata. Proprio a questi giovani ci vogliamo rivolgere, con gli stessi strumenti che loro usano normalmente per comunicare e tenersi in contatto: non solo i canali ufficiali, non solo i metodi “burocratici”, ma usando anche forme comunicative che capiscano e che possano condividere. Per esempio, tramite un uso ancor più accentuato dei canali Social Media già utilizzati dal Comites, con una ancor maggiore attenzione a temi attinenti al mondo (lavorativo) in cui si trovano ad agire. Rivolgersi a questa migrazione allo stesso modo di quella che esisteva in passato sarebbe un errore, così come lo sarebbe dare per scontato che queste condividano gli stessi problemi e ostacoli.

È necessario quindi continuare a potenziarne la visibilità aumentando la qualità della comunicazione su tutti i canali oggi presenti e usati dai nostri connazionali. Una strada già intrapresa con successo anche dall’attuale Comites. Tutto questo si inserisce nel lungo medio termine in una strategia di comunicazione ben definita. Serve inoltre trovare un modo per dare vita a delle sinergie tra le realtà italiane e tedesche (che creano soluzioni digitali per la vita quotidiana) presenti sia qui che in Italia.

Quali sono i temi sociali più importanti da affrontare nei prossimi anni per il nuovo Comites di Berlino?

Sicuramente la questione delle nuove migrazioni. Chi viene oggi a Berlino ha esigenze diverse da chi veniva 30 anni fa. La migrazione si è diversificata e quindi dobbiamo essere capaci di individuare le necessità e provare a dare risposte: l’inserimento lavorativo, la previdenza sociale, il riconoscimento dei titoli di studio, la formazione e l’integrazione nella comunità locale sono solo alcuni esempi.

Vogliamo infatti promuovere ed estendere le strutture di assistenza dedicate alla comunità italiana e intensificare la rete di associazioni presenti sul territorio. Ci dedicheremo a favorire l’integrazione lavorativa delle italiane e degli italiani, l’assistenza ad anziani/e e pensionati/e, la promozione delle pari opportunità e della coscienza di genere, l’inclusione delle persone diversamente abili e la cultura e il rispetto della memoria. Vogliamo dare stimolo alla cultura, alla scuola e all’istruzione rafforzando la collaborazione con l’Istituto di Cultura e con altre realtà che promuovono la cultura italiana sul territorio locale.

Vogliamo un Comites trasparente, responsabile e partecipativo, che sia vicino alle cittadine e ai cittadini sul territorio. Per questo vogliamo rendere la comunicazione con la comunità italiana digitale ed inclusiva. Vogliamo inoltre promuovere la legalità sul territorio creando una cultura della legalità che dia un segno importante in favore del rispetto delle leggi e che lotti contro la delinquenza. Il nostro Comites vuole informare e rendere consapevoli le cittadine e i cittadini italiani residenti a Berlino, Brandeburgo, Sassonia, Sassonia-Anhalt e Turingia per una miglior integrazione sul territorio.

Con quali mezzi si può aumentare la partecipazione attiva dei connazionali alla vita sociale e politica del Paese in generale e della comunità italiana in particolare?

Una domanda difficile: italiane ed italiani devono capire che partecipare è prima di tutto per noi, come comunità, un valore aggiunto. Se partecipiamo possiamo incidere nelle scelte che vengono fatte dalla politica. Il Comites di Berlino ha una funzione di rappresentanza, quindi qui tutte e tutti devono sentirsi coinvolti: chi viene eletta od eletto come consigliere andrà a rappresentare gli interessi di tutte e tutti. Per questo nella nostra lista ci sono persone con grandi esperienze in settori e ambiti molto diversificati: vogliamo poter essere il più rappresentativi possibile, e quindi essere capaci poi di lavorare al meglio per la nostra comunità.

Ancora una volta, riteniamo essenziale un utilizzo strategico dei mezzi di comunicazione. Per attirare l’attenzione della comunità e di conseguenza, favorirne la partecipazione attiva, è essenziale fornire occasioni che facilitino un dialogo ancor più sistematico e diretto tra il Comites e i cittadini e le cittadine. Una presenza più attiva sui social media, così come la creazione di nuovi sistemi per raccogliere esperienze dirette – per esempio l’apertura di uno “sportello di ascolto” online – possono contribuire ad avvicinare maggiormente la comunità al Comites di Berlino e alle sue attività.

L’organizzazione di eventi per creare maggiore consapevolezza su temi specifici sarà accompagnata anche da campagne di comunicazione mirate, che facilitino la diffusone di informazioni utili alla cittadinanza. Tali informazioni, saranno trasmesse in modo semplice, accessibile e accattivante.

Un impegno, il nostro, che punta quindi a continuare l’ottimo lavoro svolto dal Comites attuale e che punterà a dare voce e risposte concrete alle necessità della nostra comunità ed a sostenere le attività delle associazioni ed iniziative presenti sul nostro territorio.

Ricordate che per poter votare alle elezioni per il Comites di Berlino serve iscriversi all’elenco elettorale, anche se già iscritti AIRE. Per faro basta stampare e compilare questo modulo, ed inviarlo, assiema ad una copia di un documento di identità a questa email: [email protected]

Il programma completo della lista Noi x Voi è consultabile a questo indirizzo: www.listanoixvoi.eu

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here