Germania, prodotti alla cannabis da Lidl: arriva la polizia

Ralf Roletschek (talk) - Fahrradtechnik auf fahrradmonteur.de, GFDL 1.2 , via Wikimedia Commons

Recentemente la catena di supermercati Lidl aveva ospitato sui suoi scaffali un assortimento di 21 prodotti alla cannabis. Tra le offerte del discount “biscotti alla cannabis”, “bevande energetiche alla cannabis” e “brownies all’hashish”.

Prodotti alla cannabis: intervengono le forze dell’ordine

Questa particolare scelta merceologica, nata secondo il quotidiano Münchner Abendzeitung dall’accordo di Lidl con la start-up “The Green Dealers”, ha tuttavia attirato le autorità. La polizia ha infatti temporaneamente sequestrato i  presunti prodotti alla cannabis in un discount di Rosenheim, in Alta Baviera, e attualmente è in corso un’indagine tesa a verificare se contengano THC o CBD e in che quantità, come dichiarato da un portavoce della procura di Heilbronn.

I risultati delle indagini, tese ad accertare una possibile violazione della legge sugli stupefacenti, sono attesi non prima della fine della prossima settimana.


erba

Leggi anche:
Germania, erba contaminata. Uno spacciatore rivela: “È green crack, ho visto gente devastata”

 


Lidl: “Stiamo collaborando con le autorità”

Secondo l’Ufficio federale per la protezione dei consumatori, per vendere prodotti contenenti cannabidiolo (CBD) è necessaria una licenza. È inoltre vietato in Germania il commercio di articoli che contengano un elevato contenuto di tetraidrocannabinolo (THC). Lidl ha dichiarato ieri all’agenzia di stampa tedesca dpa di collaborare a stretto contatto con le autorità, nell’ambito dell’indagine, e di non poter rivelare ulteriori dettagli a causa del procedimento in corso.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest