La Germania mette fuori legge i Bandidos, i motociclisti rivali degli Hell’s Angels

bandidos
Von Nicoleon - Eigenes Werk, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=61289077

Il ministro degli interni tedesco Horst Seehofer (CSU) ha sciolto e reso illegale il gruppo di motociclisti Bandidos, attivo in Germania soprattutto nella parte occidentale del Paese.

Il provvedimento, annunciato lunedì, è stato preso di concerto con i ministri degli interni di Assia, Nord Reno-Westfalia, Bassa Sassonia e Renania-Palatinato. La motivazione è che scopo e attività del gruppo sarebbero “contrari alla legge penale”.

Bandidos
Bandidos MC Berlin Clubhaus. Von Bitte beachten Sie die Lizenzbedingungen dieses Bildes. Für Hinweise auf Veröffentlichungen (ratatosk[at]ratatosk.de) oder Belegexemplare bin ich Ihnen dankbar. – Eigenes Werk, CC BY-SA 3.0 de, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10735704

Bandidos ufficialmente fuori legge: confiscato il patrimonio

L’intero patrimonio dei Bandidos tedeschi è stato confiscato e i loro simboli da ora in poi non potranno essere utilizzati pubblicamente o durante riunioni. Vietate anche ipotetiche organizzazioni sostitutive.

Il gruppo è stato fondato nel 1966 negli Stati Uniti e per la precisione a Houston. Era presente in Germania dal 1999, con il nome Bandidos MC Federation West Central e il suo scopo formale era quello di promuovere il motociclismo e organizzare eventi.

Bandidos
Bandidos clubhouse a Bochum, Germania. By Bandidos, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10717057

Un finto scioglimento e una vera reazione

In realtà i Bandidos, che hanno stabilito in Germania il loro centro di interessi nel Nord Reno-Westfalia, avevano dichiarato di essersi sciolti dopo che in aprile era stato vietato il sottogruppo Bandidos MC Hohenlimburg/Witten. L’operazione però era apparsa, sin dal principio, solo di facciata e le indagini svolte in seguito avevano dimostrato che il gruppo era ancora attivo. “Coloro che calpestano le nostre leggi non scompaiono dal radar delle nostre autorità di sicurezza solo perché dichiarano la loro autodissoluzione”, aveva annunciato in quella circostanza Seehofer.

Secondo l’ufficio federale di polizia criminale, questo divieto colpisce circa 650 persone in tutta la Germania. “È forse il più grande divieto che abbia colpito, fino ad oggi, un gruppo criminale di motociclisti e questo dimostra che lo stato di diritto non si fa menare per il naso”, ha ribadito il ministro degli interni.

bandidos
Bandidos, Clubhaus MC, Berlino. Von Bitte beachten Sie die Lizenzbedingungen dieses Bildes. Für Hinweise auf Veröffentlichungen (ratatosk[at]ratatosk.de) oder Belegexemplare bin ich Ihnen dankbar. – Eigenes Werk, CC BY-SA 3.0 de, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10735715

Diversi raid e 1800 agenti impiegati nell’intera operazione

Una serie di raid nei Land interessati e l’impiego di 1800 agenti, già all’inizio del mese, avevano portato alla perquisizione di più di un centinaio di proprietà e alla contestuale confisca di armi, munizioni e grandi quantità di denaro.

A giustificare queste operazioni, il “sospetto urgentedi reati in corso. “Il gruppo lotta per un aumento di potere territoriale e finanziario a discapito di gruppi rivali e fa valere le relative rivendicazioni anche con la violenza”, aveva dichiarato Seehofer.

bandidos
Simbolo degli Hells Angels di Karlsruhe, Germania. Di Ikar.us – Opera propria, CC BY 3.0 de, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=16374257

“Un gruppo che incoraggia e premia i reati”

Il ministro dell’interno aveva aggiunto che, lungi dall’essere scoraggiati, i reati venivano addirittura incoraggiati e premiati all’interno dell’organizzazione. Ad esempio con una serie di toppe diverse, destinate ai membri del gruppo che si erano distinti per le loro attività criminali. Tra i reati commessi dai membri dei Bandidos sono compresi anche omicidi tentati o eseguiti e lesioni personali gravi.


bandiera di hamas

Leggi anche:
Bandiera di Hamas vietata in Germania. Thorsten Frei: “Un segnale ai nostri cittadini ebrei”

 


I Bandidos e la loro eterna faida con gli Hells Angels

Nel Nord Reno-Westfalia, in passato, si sono verificati scontri molto violenti tra i Bandidos e gli Hells Angels, altro noto gruppo di motociclisti rivali. All’inizio del 2019, per esempio, ha avuto luogo una sparatoria proprio nel centro della città di Colonia. Ed è attualmente ancora in corso un processo contro presunti membri della leadership dei Bandidos presso il tribunale di Hagen.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest