Rigaer 94, tregua raggiunta? Ispezione antincendio non rileva irregolarità

Foto © Angela Fiore

L’ispezione antincendio al Rigaer 94, che aveva originato le violente proteste di mercoledì ha finalmente avuto luogo. Fino al tardo pomeriggio di giovedì, la polizia ha mantenuto completamente recintata l’intera area intorno all’edificio, con oltre 1000 agenti dislocati nelle immediate vicinanze e l’istituzione di una “zona rossa” con divieto di manifestazione.

Gli occupanti si sono opposti in ogni modo all’ingresso delle forze dell’ordine, tanto che gli agenti hanno dovuto farsi strada con arieti e seghe circolari, sfondando il portone d’ingresso e rompendo le barricate che erano state erette nella tromba delle scale.

Foto © Angela Fiore

Un precedente colloquio fra la polizia e gli avvocati degli occupanti non aveva prodotto alcun risultato. Gli occupanti si dichiaravano infatti pronti a lasciar entrare solo l’ispettore dei vigili del fuoco, senza la scorta dei poliziotti, ma l’ispettore stesso si è rifiutato di procedere da solo. Gli agenti che tentavano di entrare sono stati aggrediti con vernice e schiuma da estintori.


Rigaer 94

Leggi anche:
Rigaer 94: violenti scontri fra occupanti e polizia

Ispezione antincendio al Rigaer 94: solo piccole irregolarità, ma sacchi di pietre e vernice nell’edificio

Contrariamente a quanto si era precedentemente supposto, tuttavia, l’ispezione antincendio al Rigaer 94 si è conclusa in giornata e non ha rilevato situazioni particolarmente critiche. Questo è forse l’aspetto che più ha sorpreso l’opinione pubblica e una parte della politica berlinese, che attribuiva le forti resistenze degli occupanti prevalentemente al timore che l’edificio non fosse a norma. L’ispettore dei vigili del fuoco ha sì rilevato alcune piccole irregolarità, ma ha fatto sapere che queste non richiedono alcuna azione immediata di messa in sicurezza.

All’interno dell’edificio sono stati trovati sacchi di pietre e secchi di vernice.

ispezione antincendio al Rigaer 94
Foto © Angela Fiore

Manifestazione di protesta in serata: 21 agenti feriti in modo non grave

In serata si è svolta una manifestazione a difesa dell’occupazione, per la quale erano registrati inizialmente 150 partecipanti, ma che, secondo le stime della polizia, ha visto scendere in strada circa 2000 persone. Non si è trattato di una manifestazione del tutto pacifica, dal momento che ci sono stati lanci di pietre, bottiglie e petardi contro le forze dell’ordine, ma gli stessi agenti hanno dichiarato che la situazione non è mai realmente degenerata. Nel complesso, nel corso dell’ispezione e della protesta che ne è seguita, una ventina di agenti sono rimasti feriti in modo lieve, restando in servizio.

Quattro presone sono state invece arrestate per i disordini di mercoledì, con l’accusa di aver lanciato sampietrini contro gli agenti di polizia. Nel corso dei suddetti disordini sono stati feriti 62 agenti di polizia.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest