Monaco, infermiere indagato per tentato omicidio. Tra le vittime anche un noto scrittore

0
250
infermiere
Photo by Marcelo Leal

Da novembre si sta indagando su un infermiere del Rechts der Isar Hospital di Monaco di Baviera per tentato omicidio e gravi lesioni personali ai danni di alcuni pazienti.

La notizia ha creato, com’è comprensibile, preoccupazione e allarme, perché gli infermieri e le infermiere sono percepiti come alleati e punti di riferimento dai pazienti che si affidano alle loro cure. E mai come in quest’ultimo anno la categoria è stata oggetto, e a ragione, di gratitudine e solidarietà, visto l’impegno profuso senza sosta nella lotta alla pandemia di Coronavirus.

Nel caso di Monaco, invece, la storia è diversa e l’eccezione alla regola si allunga come un’ombra inquietante sulla vita non solo delle persone coinvolte, ma dell’intera comunità.


spionaggio

Leggi anche:
Berlino, spionaggio al Bundestag: 55enne tedesco passava informazioni ai servizi segreti russi

 


I fatti

Pare che l’infermiere indagato, un 24enne, in almeno 15 casi abbia somministrato intenzionalmente farmaci sbagliati, spesso anticoagulanti, ma non solo. Pare anche che la clinica abbia già sporto denuncia nei confronti del suo ex dipendente. Non sono noti al momento altri dettagli che possano fare luce sulla dinamica e sulle ragioni del grave e reiterato gesto.

Lo scrittore Hans Magnus Enzensberger nel 2013, Von Felix König – Eigenes Werk, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=29711108

Tra le vittime anche un noto scrittore

Ha parlato della vicenda in un’inchiesta specifica il quotidiano tedesco BILD, che ha inoltre rivelato il fatto che tra le vittime dell’uomo ci fosse anche il noto scrittore, poeta ed editore tedesco novantunenne Hans Magnus Enzensberger, che però ora pare stare meglio.

Enzensberger e sua moglie, ma anche l’avvocato dell’infermiere, si sono rifiutati di commentare l’inchiesta di BILD. È probabile che in questa fase delicata delle indagini tutti manterranno, almeno momentaneamente, un atteggiamento di prudente riserbo.

(Fonte, BILD)

facebook
Twitter
Pinterest