“Migrazioni e pregiudizi, Rapporto Italiani nel Mondo 2020”: evento online

0
718
Photo by wal_172619 (Pixabay)

Il 22 febbraio, alle 19.00, avrà luogo l’evento online “Migrazioni e pregiudizi, Rapporto Italiani nel Mondo 2020“, organizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura a Berlino.

Normalmente in Italia si parla molto di immigrazione, ma poco di emigrazione. Tuttavia la mobilità italiana verso l’estero è uno degli aspetti che caratterizzano il nostro Paese. Dal 2006 al 2020 la mobilità italiana è infatti aumentata del 76,6% passando, in valore assoluto, da poco più di 3,1 milioni di iscritti all’AIRE a quasi 5,5 milioni. Quasi la metà degli italiani iscritti all’AIRE è originaria del Meridione d’Italia (2,6 milioni, 48,1%); il 36,2% proviene dal Nord (quasi 2 milioni) e il 15,7% dal Centro (861 mila circa).


Afghanistan

Leggi anche:
L’Afghanistan, la guerra e gli ospedali di EMERGENCY: Il Mitte incontra l’inviato speciale Nico Piro

 


Ma come si parla del tema, come sono percepiti gli italiani che migrano e quanto pregiudizi e stereotipi incidono a volte su una corretta narrazione del fenomeno?

Durante la serata si rifletterà su tutto questo, analizzando i dati della mobilità italiana con un occhio di riguardo alla Germania come meta di destinazione, facendo anche un opportuno confronto fra la migrazione del passato e quella del presente.

Interverranno Delfina Licata (Fondazione Migrantes), curatrice del Rapporto Italiani nel Mondo, Edith Pichler, dell’Università di Potsdam e la Dottoressa Luciana Degano, autrici dei due saggi su pregiudizi e stereotipi in Germania.

A moderare sarà Andrea Dernbach, giornalista del quotidiano Tagesspiegel.

Per l’evento, che trovate qui su Facebook, è disponibile la traduzione simultanea in lingua tedesca.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here