L’inclusione di Artemisia non si ferma. “Innere Reisen”: continua il viaggio verso l’inclusione

0
5156
Innere reisen
Innere reisen

Innere Reisen: continua il viaggio verso l’inclusione

di Amelia Massetti

l’associazione berlinese per i diritti delle persone diversamente abili Artemisia e.V. inklusion für Alle riprende progressivamente, nel rispetto delle regole di contenimento della pandemia decise dal governo tedesco, le attività che per circa un anno sono slittate. L’associazione non ha potuto, per ovvie ragioni, organizzare i suoi incontri abituali in presenza, ma non ha intenzione di rinunciare al suo impegno e alla sua missione.

Per questa ragione il 3 dicembre si è tenuto, insieme ad EMERGENCY Deutschland, al Bezirksamt Friedrichshain-Kreuzberg, all’AWO Begegnungszentrum e in occasione della “Giornata internazionale delle persone disabili”, il primo evento in streaming: “Inklusion ghet uns alle an” (L’inclusione ci riguarda tutti).

Photo by UNDP Ukraine

Il gruppo promotore è intervenuto sul tema dell’inclusione realizzando anche dei video in cooperazione con il Thikwa ed altre associazioni, dando voce alle persone disabili che in questa pandemia stanno maggiormente sentendo il peso della chiusura delle attività.

Naturalmente ci auguriamo che dopo le misure messe in atto si potrà, tra qualche mese, ritrovare le persone in presenza e riprendere gli incontri dell’associazione.
Artemisia continua, in ogni caso, a lavorare alla progettazione e stesura di progetti inclusivi che verranno realizzati quando le condizioni lo permetteranno.

Il 5 febbraio, si terrà invece un evento online per presentare “Innere Reisen” (Viaggio interiore), un workshop di arteterapia elaborato dai soci di Artemisia e finanziato da Aktion Mensch. In questo importante incontro i conduttori dei laboratori, Marco Fiamin e Federica Falconi, elementi fondamentali dell’associazione, spiegheranno che cosa sia l’arteterapia e come si svolgeranno i laboratori.

L’evento sarà disponibile online, dalle 18.00 alle 20.00. Dopo un breve saluto della Presidente e fondatrice di Artemisia Amelia Massetti e dopo la presentazione del progetto, si potranno rivolgere domande in chat ai conduttori. Tutti si potranno collegare direttamente dalla piattaforma di Facebook e non solo. Modererà l’incontro la vicepresidente Alice Marchetto.

Il workshop ha come finalità quella di promuovere l’inclusione, la partecipazione e il rispetto delle diversità nella società. Naturalmente gli incontri si svolgeranno secondo le regole stabilite per contenere il virus. Se ci dovesse essere ancora un lockdown duro, che non permetterà lo svolgimento in presenza, Artemisia rimanderà l’inizio del Workshop.

Persone diversamente abili e non e persone con un percorso migratorio potranno liberamente partecipare, anche solo ad alcuni incontri, e seguire il corso per conoscere le proprie emozioni, che talvolta si nascondono nei meandri della psiche e non riescono ad emergere, soprattutto dopo quest’anno di pandemia, che ha lasciato sedimentare impulsi e insicurezze difficili da esprimere.

Il workshop vuole essere l’occasione per liberare la psiche da emozioni forti, vissute anche in questa fase, per poterle elaborare in forma creativa ed artistica. Vuole dare un segnale di rinascita, dopo questo lungo periodo di sofferenza collettiva.

Gli incontri saranno sette, si terranno una volta a settimana e si svolgeranno nel periodo che va da marzo ad aprile. Potranno partecipare tutte le persone che, a partire dai 18 anni, avranno voglia di cimentarsi con questa interessante esperienza emozionale e creativa.

La struttura che ospita il progetto è priva di barriere architettoniche ed è previsto un servizio di assistenza rivolto a bambine e bambini, che potranno giocare in una stanza adiacente in compagnia di collaboratori di Artemisia, mentre i genitori parteciperanno alle attività di arteterapia.

La partecipazione agli incontri è gratuita. Si invitano però i partecipanti a fare una donazione all’associazione Artemisia e.V., promotrice del progetto, o a diventarne soci. L’associazione ha bisogno di supporto. Dati per sostenere Artemisia:

Conto bancario
Artemisia e.V.
IBAN DE03 8306 5408 0004 023358
Deutsche Skatbank Bankleitzahl 83065408

Trovate qui tutti i dettagli sul workshop “Innere Reisen”. Per iscriversi, si può inviare un’email all’indirizzo [email protected].

Domani pubblicheremo invece un’intervista a Marco Fiamin e Federica Falconi, che condurranno i laboratori.