Berlino, le scuole superiori avvisano: “Rischioso tornare in classe lunedì. Situazione Covid ancora pesante”

scuole superiori
Photo by Skitterphoto (Pixabay)

Crescono le proteste legate al rientro in classe degli studenti delle scuole superiori previsto per lunedì 11. La situazione non è ancora sicura, come confermato dalle autorità sanitarie e governative, e la scuola rischia di diventare un focolaio particolarmente rischioso, sebbene siano state assunte delle cautele.

Cosa succederà lunedì

Se l’amministrazione cittadina non concederà la proroga, lunedì 11 torneranno a scuola gli studenti delle scuole superiori che si preparano alla conclusione del loro ciclo di studi. Rientreranno in piccoli gruppi e a scaglioni, cominciando dalle classi 9a, 10a, 12a e 13a, nelle scuole secondarie, e 10a, 11a e 12a, nei licei.

A partire dal 18 gennaio, inoltre, gli alunni dalla 1° alla terza elementare potranno passare tre ore al giorno a scuola, e una settimana dopo torneranno, sempre in piccoli gruppi e per lo stesso lasso di tempo, gli alunni delle classi 4a, 5a e 6a.

La protesta

Gli insegnanti si dichiarano preoccupati dalla possibilità che da lunedì possano tornare a riunirsi fino a 16 studenti per classe. Per questa ragione le scuole superiori di Neukölln hanno inoltrato domanda di un provvedimento provvisorio in tal senso presso l’Amministrazione del Senato per l’istruzione e il Consiglio scolastico regionale.

Le richieste

Nella domanda alle autorità scolastiche, viene richiesta una proroga della didattica a distanza almeno fino al 18 gennaio. Alla necessità di ripristinare il tracciamento delle catene di contagio, che al momento sono saltate e quindi espongono la popolazione a una diffusione incontrollata del Coronavirus, si aggiunge anche la preoccupazione per la variante inglese, che sembrerebbe essere più contagiosa

Può interessarvi anche: Vaccinazioni a Berlino: un servizio gratuito di Taxi per anziani sopra i 90 anni

facebook
Twitter
Pinterest