Tredicenne accoltellato a morte a Berlino: si è costituito il sospettato

0
141
Tredicenne
Photo by antoniovera1 Tredicenne

Si è costituito l’uomo sospettato di aver accoltellato e ucciso un tredicenne a Berlino nella tarda serata di sabato. Lo ha annunciato oggi su Twitter la Procura generale.

Il sospetto è un uomo di 41 anni, al momento sotto interrogatorio. Al momento non ci sono ancora informazioni divulgabili sul possibile movente.

Il tredicenne è stato ferito a morte a seguito di una lite avvenuta sabato sera, intorno alle 22.45, all’ingresso del sottopassaggio che conduce al Monbijoupark, nel distretto di Mitte. Gravemente ferito anche un ragazzo di 22 anni, attualmente ancora in ospedale.

Secondo la polizia le due vittime viaggiavano in un gruppo di sette persone, tutti bambini e adolescenti, ad eccezione del ventiduenne. Verso le 22.40 pare che il gruppo si sia scontrato con un uomo e che ne sia derivata una colluttazione, a seguito della quale l’uomo avrebbe tirato fuori un coltello per poi colpire il tredicenne e il ventiduenne.

Subito dopo l’aggressione i due ragazzi sono stati soccorsi da due ventenni. Uno dei due soccorritori, che ha tentato di tamponare con una sciarpa una profonda ferita che il ventiduenne aveva sulla spalla, ha riferito a Focus di essere rimasto sorpreso dalla reazione degli agenti, arrivati nel frattempo sulla scena del crimine con il resto dei soccorsi.

“Erano inorriditi e sconvolti da tutto quel sangue e quelle urla” riferisce il testimone, per poi aggiungere “Non avrei mai immaginato che avrei vissuto una cosa del genere”.

Monbijoupark, Mittw. Photo by anna_strophe

Secondo quanto riferito al Tagesspiegel da un altro testimone oculare, invece, pare che il colpevole si sia invece allontanato con calma verso Hackescher Markt, “Come se nulla fosse accaduto, non è scappato”.

Dopo l’autopsia eseguita sul corpo della vittima, la polizia ha ricevuto numerose soffiate sull’identità del possibile colpevole, descritto come un uomo con la “testa calva” e una “barba grigiastra”. Oggi il sospetto si è consegnato.

Intanto nel sottopassaggio, lungo circa 20 metri, sono stati collocati dei fiori e delle candele in memoria del tredicenne ucciso.