La direttrice dell’IIC di Colonia: “Con l’Ambasciata di Berlino a fianco dei giovani”

0
432

Colonia

Abbiamo intervistato Maria Mazza, neo-insediata direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Colonia, e che abbiamo incontrato in occasione dell’incontro sulla tutela dei beni culturali durante i sismi che ha avuto recentemente luogo presso l’Ambasciata.
Ci ha parlato del rapporto tra cultura, impegno e inevitabile rapporto tra istituzioni e società civile.

Salve direttrice. Ha appena partecipato a questo particolare evento dell’Ambasciata d’Italia. Quali sono le sue impressioni?

Trovo che sia molto importante che questi eventi si tengano, considerando la situazione drammatica in cui ci troviamo in Italia e visto l’impatto che i sismi hanno avuto nel nostro Paese, negli ultimi anni e negli ultimi mesi, in particolare. È stato molto interessante.

Colonia

Diverse istituzioni, tra cui l’Ambasciata, stanno cercando sempre di più di avvicinarsi alla società civile e ai giovani. Quanto è importante seguire questa direzione?

È fondamentale, perché ormai non possiamo lavorare se non in contatto con la società, in un mondo in cui siamo tutti connessi e c’è una grande diffusione di temi di interesse collettivo, anche al di fuori dei confini nazionali. E questo ovviamente vale anche per i fatti rilevanti che avvengono in Italia. E in quest’ottica è sicuramente importantissimo anche poter parlare con i giovani. Il nostro obiettivo è di coinvolgere persone di ogni età, unendo l’approfondimento culturale proprio di chi è più avanti con gli anni con l’attitudine alla velocità e all’immediatezza delle nuove generazioni. È una nostra grande sfida.

La sua presenza Berlino significa che ci sarà una cooperazione in questo senso, magari proprio con l’Ambasciata d’Italia?

Sicuramente ci sarà. Io sono a Colonia da sole tre settimane, ma certamente la mia presenza a Berlino si lega alla nostra volontà di prendere contatti e creare le basi per nuove cooperazioni.