I più bei luoghi da visitare in Germania #45: Ludwigsburg, la perla barocca del Baden-Württemberg

Ludwigsburg canva pro

La pittoresca città di Ludwigsburg, situata a soli 15 chilometri dalla capitale del Baden-Württemberg, Stoccarda, è una delle mete turistiche più apprezzate della regione e c’è perfino chi attribuisce a questo piccolo centro un che di “italiano”. In effetti, le sue bellezze architettoniche devono molto all’Italia (per quanto i suoi celebri giardini debbano molto di più alla Francia) e anche la vivace atmosfera che la anima ha un che di “mediterraneo”, se paragonata a quello che normalmente ci aspettiamo da una città tedesca.

Ludwigsburg canva pro

Ludwigsburg: la città che nacque intorno al castello

La città che oggi possiamo ammirare è il frutto di una pianificazione oculata, cominciata nei primissimi anni del XVIII secolo, quando questa zona era usata solo come piccola tenuta di caccia e quindi completamente selvatica. Qui, il duca Eberhard Ludwig von Württemberg volle stabilire la sua residenza a partire dal 1704. Il palazzo che fece costruire soddisfaceva tutte le sue aspettative, ma il “povero” duca non aveva più una corte, che era rimasta a Stoccarda, così come tutta la comunità sulla quale si estendeva il suo dominio. Allo stesso architetto che disegnò il palazzo, quindi, il duca commissionò anche l’intera città, la cui costruzione iniziò nel 1715. Tre anni dopo era già così ben strutturata che fu considerata una città a tutti gli effetti e, per un breve periodo, soppiantò Stoccarda come capitale ufficiale del Württemberg.

Ludwigsburg canva pro

Il Palazzo Residenziale e il Barocco in Fiore: suggestioni italiane e francesi

L’attrazione più famosa della città è senza dubbio il maestoso Palazzo barocco al quale abbiamo appena accennato, che sorge nel cuore del centro storico. Considerato uno dei più maestosi e meglio conservati palazzi barocchi di tutta la Germania, il Palazzo Residenziale di Ludwigsburg fu voluto all’inizio del XVIII secolo dal duca Eberhard Ludwig, che coltivava, come molti nobili dell’epoca, un amore infinito per il nostro Paese e per le sue bellezze artistiche e architettoniche.

Ludwigsburg canva proIl duca incaricò quindi l’architetto e capomastro italiano Donato Giuseppe Frisoni di progettare la sua residenza, incarnando le tendenze più in voga in quel momento. Il risultato è un capolavoro dell’architettura barocca, che mescola l’influenza italiana con quella francese. Quest’ultima si esprime però soprattutto nei giardini circostanti, noti come “Barocco in fiore” (“Blühendes Barock”) e che costituiscono a tutti gli effetti un’attrazione a sé stante. E d’altra parte, Frisoni pensò anche di strutturare l’intera Lundwigsburg come la città barocca ideale – un’occasione che non è capitata a molti architetti, nel corso della storia.

Ludwigsburg canva pro


Leggi anche:
I più bei luoghi da visitare in Germania #44: Wismar, la città di “Nosferatu” di Murnau

Il “palazzo del piacere” e la riserva naturale

Lo stesso duca fece edificare, a partire dal 1717, anche un piccolo castello di caccia, nel quale dedicarsi anche ad altri tipi di “passatempi”, noto come Schloß Favorite. Si trattava di un luogo di svago, dove celebrare la bellezza: Eberhard lo fece costruire per sé e per la sua amante Wilhelmine von Grävenitz. Quella dei “casini di caccia” costruiti nei giardini delle grandi residenze era un’abitudine abbastanza comune fra i nobili del tempo (ce n’è uno simile nel parco del castello di Charlottenburg, a Berlino, nel quale sono conservati pregiatissimi dipinti di Caspar David Friedrich).

Ludwigsburg canva pro

La vocazione venatoria che aveva spinto il duca ad appassionarsi a questo luogo, ne segnò la storia in positivo. Oggi, per fortuna, qui gli animali non vengono più cacciati, poiché il parco fu dichiarato riserva naturale nel 1937 (è una delle più antiche del Paese). Già il re Federico I di Württemberg vi aveva fatto costituire una specie di giardino zoologico, con cervi, camosci e selvaggina di vario tipo. Oggi, questo splendido parco ospita daini, cervi e mufloni, che vivono pacificamente, possono essere osservati durante le escursioni e, soprattutto, non corrono più alcun rischio per mano dell’uomo – infatti, la maggior parte degli animali sono piuttosto abituati alla presenza degli esseri umani e non hanno paura dei visitatori.

Ludwigsburg canva pro

La piazza del mercato di Ludwigsburg

Se, visitando Ludwigsburg, volete prendervi una pausa rilassante e poco impegnativa, vi consigliamo senz’altro di dirigervi verso la Marktplatz, la piazza del mercato, vero cuore pulsante della città. Circondata da eleganti arcate, da una chiesa barocca e da splendide case colorate, la Marktplatz è ancora oggi un luogo di ritrovo molto amato dalla popolazione locale, ideale per passeggiare, rilassarsi e fare shopping tra le botteghe e i caffè che ne definiscono il perimetro. Particolarmente popolare è il mercatino che vi si svolge e che offre l’occasione ideale per godere dell’atmosfera vivace di questo piccolo centro, specialmente in primavera e in estate, quando si possono alternare le passeggiate fra le bancarelle alle pause per un cocktail rinfrescante ai tavolini all’aperto dei tanti bar a caffè della zona.

Ludwigsburg canva pro

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!