Visitare Berlino: otto curiosità per tutti i gusti

curiosità

Su Berlino possiamo condividere così tante curiosità che di tanto in tanto torniamo a fare il punto della situazione, anche considerando l’evoluzione costante della città.

A seguire una serie di “dritte” su mete interessanti della capitale tedesca, che vi consigliamo di aggiungere alle altre informazioni che potrete trovare sul Mitte e che abbiamo raccolto nel corso degli anni. Pronti? Andiamo!

La strada più corta di Berlino e il salto nel tempo

Conoscete l’Eiergasse? Questa affascinante stradina lastricata, lunga appena 16 metri, è la via più corta di Berlino. Si trova nel quartiere Nikolaiviertel e collega il Mühlendamm con la Nikolaikirchplatz, dove sorge la chiesa più antica della città.

curiosità
Zum Nussbaum, Nikolaiviertel, Berlino. Ziko, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Nonostante sia stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, è stata ricostruita negli anni ’80. Tra i punti di interesse, spicca il ristorante Zum Nußbaum, originariamente situato a Fischerinsel e ricostruito nel Nikolaiviertel dopo i bombardamenti. La locanda risalirebbe al 1505 o al 1705, a seconda di diverse interpretazioni legate all’iscrizione apposta proprio all’ingresso della cantina.

Deve il nome ad un noce che un tempo sorgeva nei pressi della locanda (la traduzione del nome in italiano è infatti “Al noce”). Era uno dei locali più antichi dove consumare bevande alcoliche in città. Camminare tra le stradine interdette al traffico fa fare davvero un salto nel tempo: e pensare che siamo proprio a due passi da Alexanderplatz!

Bernauer muri curiosità
Il murale di Bernauer Straße. Foto di M. Pollano

Street Art mon amour

Spostiamoci ora dal passato al presente e parliamo di street art. Giganteschi murales, alti quanto i palazzi, colorano molti edifici di Berlino grazie al talento di writer e artisti intenzionati a misurarsi con la sfida rappresentata dalle superfici urbane, soprattutto quelle che svettano verso il cielo.

Queste opere, visibili gratuitamente in ogni angolo della città, trasformano Berlino in una gigantesca galleria a cielo aperto, in grado di appagare ogni vostra curiosità sull’argomento: se volete un consiglio, nell’area attorno a Kottbusser Tor, a Lichterfelde e a Prenzlauer Berg ci sono magnifici esempi di quella che inequivocabilmente si qualifica come una forma d’arte. Puoi inoltre scoprire di più sul tema con la nostra rubrica di street art, curata da Zuleika Munizza di Berlino Explorer.

Alaniz street art curiosità
Alaniz – Foto di Zuleika Munizza

Alberghi insoliti, panoramici, alti, bassi, alternativi

Con oltre 700 strutture ricettive, a Berlino non mancano alberghi originali e fuori dal comune. Si può scegliere di soggiornare in una casa galleggiante sulla Sprea, oppure in una struttura ricavata da un ex carcere.

Tra gli alberghi più noti c’è l’Hotel Adlon, vicino alla Porta di Brandeburgo, mentre il più grande è l’Estrel di Neukölln e il più alto il Park Inn, ad Alexanderplatz. Tra le viste panoramiche, particolarmente interessante è quella offerta dall’hotel 25hours Bikini Berlin, che si affaccia direttamente sul celebre Zoo di Berlino.

Domenica al museo gratis

Stranamente, quest curiosità non è nota a tutti, ma ogni prima domenica del mese, l’ingresso in diversi musei di Berlino è gratuito. Non tutte le strutture aderiscono all’iniziativa, ma la maggior parte apre le sue porte ed è sicuramente il caso di approfittarne.

Museo di Scienze Naturali curiosità
Lo scheletro del T-Rex “Tristan Otto”. Di Shadowgate from Novara, ITALY – Museum für Naturkunde, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=63426414

In alcuni casi è comunque consigliabile prenotare un biglietto online in anticipo, per evitare code in biglietteria. Qui c’è un elenco di musei che può aiutarvi a muovervi meglio, in relazione al singolo museo che avrete scelto. I biglietti sono resi disponibili circa una settimana prima.

A Berlino alcuni quartieri, un tempo, erano villaggi

Berlino conta 12 distretti, ma al loro interno si trovano decine di quartieri, ciascuno con una propria identità e storia. Si stima ve ne siano quasi un centinaio in tutta la città e molti erano in origine villaggi indipendenti. A questo proposito ci consigliamo di esplorare zone come Malchow, Biesdorf, Kladow, Lübars e Müggelheim.


Muro di Berlino

Leggi anche:
Muro di Berlino: 5 curiosità che forse non conosci

Skywalk Marzahn: dove osa chi non soffre di vertigini

Una visita sullo  un’esperienza adrenalinica e totalmente gratuita. Parliamo di una piattaforma panoramica situata sul tetto di un grattacielo residenziale di 23 piani, con vista mozzafiato sul centro di Berlino, l’aeroporto BER e le colline Müggelberge.

Attenzione però: l’esperienza è adatta solo a chi non soffre di vertigini! Alcune parti della struttura, infatti, sporgono oltre il tetto e anche la scala a cui si accede dal 21º piano, e che bisogna salire per arrivare in cima, apre la vista verso il basso, attraverso il metallo. È possibile infine essere inseriti nell’ambito di tour guidati, sempre gratuiti, ma bisogna registrarsi presso il centro clienti della Degewo.

curiosità

Surf indoor: a Berlino è possibile!

A Berlino è possibile persino imparare a fare surf, grazie a strutture come il Wellenwerk di Landsberger Allee. Al suo interno una grande vasca genera onde artificiali, per un’esperienza divertente e fuori dal comune di “surf indoor”. È possibile cimentarsi con vari livelli di difficoltà, da quelli per principianti a quelli per professionisti. Ci sono inoltre opzioni per bambini e per gruppi.

Ultima curiosità: il Museo dello Zucchero

Tra i musei tematici meno noti spicca il Museo dello Zucchero, fondato nel 1904 e oggi ospitato all’interno del Museo della Tecnologia. Il museo offre un interessantissimo viaggio nella storia della produzione dello zucchero e del suo legame con temi complessi, come la schiavitù nelle colonie e le rivoluzioni agrarie.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!