I più bei luoghi da visitare in Germania #41: Heidelberg, romantica e amata da Goethe

heidelberg (8)

Sulle rive del fiume Neckar, nel Baden-Württemberg, si trova Heidelberg, una città universitaria pulsante di vita e di storia e che nei secoli ha ospitato molte personalità illustri, da Goethe a Mark Twain.

Nonostante le numerose ricostruzioni che ha dovuto affrontare nel corso dei secoli, inoltre, è stata fortunatamente risparmiata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e ha quindi conservato numerose testimonianze di un passato davvero affascinante.

heidelberg

Il cuore barocco di Heidelberg: l’Alstadt

La Città Vecchia (Alstadt) è il cuore pulsante di Heidelberg e un vero trionfo di architettura barocca, con la sua strada principale, l’Hauptstraße, ed edifici di rilievo come il Municipio (Rathaus), la Chiesa del Santo Spirito (Heilig-Geistkirche) e la Casa del Cavaliere (Haus zum Ritter), detta anche Casa del Cavaliere di San Giorgio, la più antica residenza del centro storico cittadino (risale al 1592 e oggi è un hotel).

heidelberg

L’Università di Heidelberg: la più antica in Germania

L’Università di Heidelberg, fondata nel 1386, è la più antica università tedesca. Segnaliamo come elementi di grande interesse la Biblioteca Universitaria (Universitätsbibliothek), che tra le altre cose contiene il Codice di Manesse o Codice manessiano (Große Heidelberger Liederhandschrift), un manoscritto del XIV secolo, che è di fatto il più ricco e famoso canzoniere medievale in lingua tedesca.

Notevole è anche il curioso Carcere per studenti (Studentenkarzer), che risale alla fine del ‘700 e in cui gli allievi più indisciplinati venivano rinchiusi, per un tempo che poteva andare da due giorni a quattro settimane. Questo tipo di punizione rimase in vigore fino al 1914, circa.

Il Ponte Vecchio e la Scimmia

Il Ponte Vecchio (Alte Brücke) si trova alla fine dell’Hauptstraße. Costruito nel 1788, fu fatto saltare dagli stessi tedeschi nel 1945, per contrastare l’avanzata degli alleati. È stato però ricostruito perfettamente e oggi si estende per 200 metri, offrendo una magnifica vista sul castello e sulla città.

Sul lato del ponte che dà sulla Città Vecchia, si trova la Scimmia del Ponte (Brückenaffe), una statua di scimmia in ottone, con in mano uno specchio e un paio di topolini accanto. Si dice che toccare lo specchio porti ricchezza, mentre toccare i topolini garantirebbe una prole numerosa e toccare le dita della scimmia, infine, farebbe tornare il visitatore ad Heidelberg.

heidelberg

Il Sentiero dei filosofi

Il Sentiero dei filosofi (Philosophenweg) è un percorso panoramico creato intorno al 1817 sulle pendici di Heidelberg, nonché il luogo ideale per una passeggiata con vista sul fiume Neckar e sul castello, tra giardini e monumenti neoclassici.

L’origine del nome è incerta: c’è chi ritiene infatti che si riferisca ai professori di filosofia, che erano soliti attraversare più volte il sentiero, magari discutendo dei massimi sistemi, e chi pensa invece che il termine si riferisca al percorso quotidiano degli studenti di quella che, all’epoca, era una materia obbligatoria in tutti i corsi di laurea.

heidelberg

Il Castello di Heidelberg: un viaggio nel tempo

Il Castello di Heidelberg (Schloss Heidelnerg) è ciò che resta degli ampliamenti di un castello gotico del 1300 e danneggiato prima a seguito della guerra dei trent’anni e poi dall’assalto dei francesi di Luigi XIV. Un fulmine, nel 1764, “completò l’opera” di distruzione.

Da allora è stato ricostruito solo in parte, ma la conservazione delle sue rovine ne fa uno dei simboli del romanticismo tedesco ed è bellissimo passeggiare per cortili, giardini e terrazze e godere della vista della città e della valle. Lo faceva anche Goethe, che in un acquerello immortalò gli antichi resti dell’antica fortezza.

Il Museo tedesco della farmacia e la Botte di vino più grande del mondo

Se visitate il castello, avrete comunque moltissimo da vedere e ci sono tappe che vi consigliamo assolutamente, come una visita all’interessantissimo Museo tedesco della farmacia, che ripercorre la storia della scienza medica in Germania.

Non potete perdervi, inoltre, l’Heidelberg Tun, altrimenti nota come “la botte di vino più grande del mondo“. Fu costruita a metà del 1700 e ha una capacità di 220.000 litri, è lunga otto metri e mezzo ed è alta sette. In cima alla botte, inoltre, è stata costruita addirittura una pista da ballo.


Schrecksee

Leggi anche:
I più bei luoghi da visitare in Germania #40: il lago Schrecksee

Come raggiungere Heidelberg

Nonostante non disponga di un aeroporto, Heidelberg è facilmente raggiungibile grazie alla sua posizione centrale e ai collegamenti garantiti dal fatto che sia una città universitaria. Dall’aeroporto di Francoforte, Baden-Baden o Stoccarda si può prendere il treno o l’auto e raggiungere la città in meno di due ore.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!