Drug checking a Berlino: richiesta altissima, supera la capacità

drug checking

Dall’inizio di giugno, a Berlino è attivo un servizio di drug checking, progetto pilota che offre alla comunità l’opportunità di testare gratuitamente le droghe che si assumono, allo scopo di rilevare eventuali impurità o contaminazioni che potrebbero risultare pericolose o persino letali. A distanza di cinque mesi, la domanda registrata è talmente alta da aver superato la capacità.

Dall’inizio del programma sono stati finora analizzati ben 797 campioni, come confermato alla dpa dall’amministrazione del senato, e ogni settimana sono stati prelevati fino a 39 campioni. A causa dell’eccessiva richiesta di test, inoltre, nel mese di agosto si è reso necessario respingere ben 380 potenziali utenti.

Drug checking a Berlino, boom di richieste

Per la prima volta, inoltre, il progetto non si è limitato ad esaminare le droghe convenzionalmente soggette ad analisi (che per lo più includono ecstasy, anfetamina pura, miscele di anfetamina e caffeina come lo speed, mefedrone, cocaina, ketamina e LSD), ma si è esteso anche alla cannabis contaminata con cannabinoidi artificiali, composti dall’effetto più potente e che, rispetto alla cannabis naturale, possono comportare gravi rischi per la salute e persino per la vita.


Drug checking a Berlino

Leggi anche:
Drug checking a Berlino: al via in 3 centri. Test anonimi e gratuiti

Alla ricerca di droghe contaminate o sovradosate

Ad oggi, il sito web del progetto elenca varie decine di segnalazioni di droghe già analizzate, con una percentuale di “allarme” pari al 43% dei campioni, e si starebbe cercando il modo di fronteggiare l’aumento della domanda.

Il senso di questi test gratuiti, infatti, è scongiurare i rischi potenzialmente letali associati all’uso di sostanze contaminate, etichettate in modo errato o sovradosate, che fanno rischiare ai consumatori gravi intossicazioni o l’overdose. Controllare le sostanze prima dell’uso è l’unico modo per consumarle consapevolmente e in sicurezza, almeno nell’ambito della politica di riduzione del danno che ispira questa iniziativa berlinese.

berlino capitale della cocaina

Un servizio destinato a tossicodipendenti, ma anche a consumatori occasionali

Il servizio è destinato sia a chi fa un uso regolare di droghe, sia a chi le consuma occasionalmente, ad esempio durante il fine settimana. Tutte le sostanze vengono analizzate in un laboratorio indipendente, su impulso dell’Istituto statale di medicina legale e sociale.

Finora, del servizio di drug checking hanno usufruito 582 persone, tra cui 431 uomini, 126 donne e 25 persone con diverse identità di genere. La fascia d’età più rappresentata tra gli utenti è quella tra i 30 e i 39 anni, seguita da quella tra i 18 e i 29 anni.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!