Dislessia negli adulti, arte-terapia, progetti: i nuovi eventi di Artemisia

dislessia

Sabato 11 novembre, dalle 16:00 alle 17:00, si terrà, presso l’AWO Begegnungszentrum (Adalbertstrasse 23a, 10997), l’assemblea annuale dell’associazione Artemisia, in cui si presenteranno i progetti in corso e i progetti che si svolgeranno il prossimo anno.

Le assemblee di Artemisia sono aperte a tutt* e chi lo desidera può tesserarsi. Coloro che vogliono presentare progetti con l’associazione, che trattino i temi dell’inclusione delle persone con disabilità o attività inclusive, può presentarli nelle assemblee aperte, che possono essere anche in tedesco, ove richiesto.

In partenza il progetto “Inclusione in movimento, diversità a ritmo dell’arte”

A dicembre daremo il via al progetto “Inclusione in movimento, diversità a ritmo dell’arte“, finanziato per il 90% da Aktion Mensch, un progetto multidisciplinare elaborato dal direttivo di Artemisia e che s i protrarrà fino a giugno del 2024.

Sono già aperte le iscrizioni ai laboratori di arteterapia, danzamovimento terapia, musica e fotografia. Tutte le informazioni dettagliate si possono trovare a questo link.

Gli incontri sono aperti a persone di ogni nazionalità, con o senza disabilità, a partire dai 15 anni e, per il corso di arteterapia anche dai 5 anni, se accompagnati.

L’accesso alle stanze è privo di barriere architettoniche e le stanze dispongono di un sistema di orientamento per le persone con disabilità cognitive. Saranno inoltre messi a disposizione una persona che traduce nella lingua dei segni (IT-D), assistenti che favoriscono l’inclusione, nonché un servizio di baby-sitting, per permettere ai genitori con figli piccoli di partecipare.


disabili Björn Höcke Viktor Orbán immunità

Leggi anche:
“Parole aberranti sull’inclusione dei disabili”: la presidente di Artemisia contro il leader di AfD Turingia

Il 3 dicembre, ci sarà la quinta edizione di “Inklusion geht uns alle”

Nell’ambito della quinta edizione di Inklusion geht uns alle, il 3 dicembre, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, presenteremo il progetto “Inclusione in movimento” e sarà possibile praticare alcune delle attività.

L’evento è organizzato in collaborazione con Emergency Deutschland, AWO Begegnungszentrum e con il Behindertenbeauftragte di Friedrichshain-Kreuzberg. A breve il programma dettagliato sul sito.
Dopo l’assemblea dell’11 novembre, dalle 17:00 alle 18:00, si svolgerà un evento in italiano dal titolo “Dialogo a tema: dislessia negli adulti: un passo verso la consapevolezza e l’inclusione nella vita quotidiana“, a cura di Cristina Ferretti.

Cristina Ferretti è laureata in “Scienze dell’educazione e della Formazione” e “Scienze pedagogiche, indirizzo disabilità e marginalità” presso l’Università degli Studi di Macerata. Ha conseguito il master in “pedagogia clinica”, operatore sportello antiviolenza, mediazione del conflitto, counseling indirizzo gestaltico-integrato, consulenza sistemica-relazionale ed attualmente lavora come Familienhelferin e consulente pedagogica.

Dislessia negli adulti: di cosa parliamo

In questo incontro, Cristina Ferretti esplorerà il tema della dislessia negli adulti, sensibilizzando le persone intervenute e fornendo risorse e strategie per superare le sfide quotidiane.

Verranno trattate diverse tematiche

  • caratteristiche della dislessia e come queste influenzino le diverse sfere della vita quotidiana e professionale
  • il panorama diagnostico in età adulta
  • come studiare ed acquisire una lingua straniera
  • strategie utili per l’individuo e la famiglia
  • educazione, interventi appropriati, supporti e strumenti compensativi

dislessia

Si sente parlare spesso, soprattutto in ambito scolastico, della dislessia e dell’inclusione, ma si parla raramente degli adulti dislessici, alle prese con il lavoro, impegni ed il solito tran-tran quotidiano, all’interno della comunità sociale.
La dislessia è un disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), che influisce sulla fluidità ed accuratezza della lettura, la comprensione dei testi e la scrittura. È una caratteristica innata, che accompagna l’individuo per tutta la vita e accorgersi del problema in tenera età favorisce un efficace percorso riabilitativo, per potenziare le proprie abilità.

Ma come riconoscere la dislessia negli adulti?

Molti lettori si ritroveranno nei sintomi descritti: difficoltà o lentezza nella lettura, problematiche di comprensione, difficoltà nella memorizzazione o sintesi dei contenuti letti, problemi di gestione del tempo, disturbi dell’umore, etc.. Gli adulti sentono di avere delle difficoltà e vivono questa condizione senza dare un giusto nome alla causa, senza una diagnosi adeguata, condizionando così le proprie scelte lavorative e percorsi di empowerment.

La dislessia negli adulti è stato un tema centrale nella settimana dedicata alla dislessia tenutasi in Italia ed organizzata da European Dyslexia Awareness (EDA), che ogni anno, l’8 ottobre, propone numerose iniziative in tutta Europa in occasione della giornata internazionale della dislessia.

L’incontro sarà anche un momento di confronto e condivisione, durante il quale Cristina Ferretti esplorerà l’importanza dell’intervento sulla dislessia negli adulti e i benefici che si possono trarre da un supporto adeguato.

L’associazione Artemisia gradisce donazioni libere, anche per l’organizzazione della festa del 3 dicembre, oltre che per coprire le spese del 10% del progetto “Inclusione in movimento”. Aiutateci a continuare ad aiutare!

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!