Politico ventiduenne di AfD arrestato in Baviera: accuse di incitamento all’odio

afd parlamento bavarese
Il Parlamento Bavarese

Il politico bavarese di AfD Daniel Halemba, è stato arrestato in seguito, su mandato di cattura emesso dalla procura di Würzburg. È accusato di incitamento all’odio e uso di simboli di organizzazioni anticostituzionali. A rendere particolare questo caso è soprattutto il fatto che l’arresto di Halemba sia stato una corsa contro il tempo, da parte delle autorità.

Corsa contro il tempo fino all’arresto

Daniel Halemba, 22 anni, è stato infatti eletto al parlamento statale bavarese nel mese di ottobre. In Baviera, i membri del Parlamento godono di immunità, ma questa immunità inizia solo con la sessione costituente del Parlamento, che era prevista per lunedì. Anche in presenza di un mandato d’arresto, dunque, sarebbe stato possibile effettivamente arrestare il neo-deputato solo prima dell’apertura dei lavori parlamentari.

La polizia bavarese è riuscita nell’intento il giorno stesso, ovvero lunedì, nella zona di Stoccarda, prima della sessione d’apertura del parlamento. La sua detenzione è stata annunciata da un portavoce della Procura di Würzburg.


Leggi anche:
Matteo Salvini esulta per i successi dell’ultradestra di AfD in Germania

AfD in Baviera parla di “repressione” dell’opposizione

Il gruppo parlamentare di AfD in Baviera aveva reso pubblica l’esistenza del mandato di arresto la settimana scorsa, senza menzionare Halemba per nome, definendolo un atto di “repressione”. Dopo l’annuncio dell’arresto, la leader del gruppo parlamentare Katrin Ebner-Steiner ha criticato l’operazione parlando di accuse “inventate” e affermando che si tratta di un’interferenza nel “diritto all’opposizione”.

L’avvocato del deputato ha presentato ricorso contro il mandato di arresto del cliente.

Le accuse nei confronti di Halemba riguardano la sua presunta associazione con la confraternita studentesca “Burschenschaft Teutonia Prag zu Würzburg“. La procura ha aperto un’indagine su Halemba e altri membri della confraternita per presunto incitamento all’odio e presunto uso di simboli di organizzazioni anticostituzionali, come il partito nazista, all’interno della sede della confraternita stessa.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!