Rimane chiuso fuori di casa e i ladri lo aiutano a rientrare

ladri

Quando si resta chiusi fuori di casa, nulla torna più utile dell’aiuto di uno scassinatore professionista. Proprio questo è capitato a un residente della città tedesca di Erfurt, in Turingia, che da vittima di un tentato furto si è trovato, nel giro di pochi minuti, a chiedere aiuti ai ladri che avevano cercato di rapinarlo.

La vicenda si è svolta lo scorso sabato in un tranquillo condominio nel quartiere di Johannesplatz. I due ladri hanno suonato il campanello dell’appartamento, per verificare se ci fosse qualcuno in casa. Dal momento che il proprietario non ha risposto, hanno ritenuto che l’appartamento fosse vuoto e hanno scassinato la porta con appositi attrezzi. A quel punto, però, il padrone di casa, attirato dal rumore, si è presentato alla porta, mettendo in fuga gli aspiranti rapinatori.

Insegue i ladri per le scale e dimentica le chiavi

Deciso a non lasciar correre l’episodio, l’uomo ha però deciso di inseguire i due per le scale del condominio ed è corso fuori senza pensare, abbigliato in modo che la polizia ha definito “straordinariamente leggero”. Nella fretta, però, l’uomo ha dimenticato le chiavi e la porta si è richiusa alle sue spalle.


Leggi anche:
Ignoto elude la sicurezza di Olaf Scholz perché vuole dargli un abbraccio

A quel punto, l’intera vicenda ha preso una piega inaspettata. L’uomo ha infatti chiesto ai due rapinatori di scassinargli nuovamente la porta di casa, per permettergli di rientrare. I due, incredibilmente, non solo hanno accettato e messo le proprie “competenze” al servizio di quella che avrebbe dovuto essere la loro vittima, ma, dopo, hanno anche atteso l’arrivo della polizia, che era stata avvertita nel frattempo.

Nonostante il gesto generoso, tuttavia, i due sono stati comunque arrestati e a loro carico è stata aperta un’indagine per tentato furto.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!