Bambino aggredito, rissa, polizia coinvolta: escalation a Neukölln

trovato morto israeliano bambino re di Israele sparatoria taglio
Kevin.B, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

Giovedì sera, poco dopo le 20.00, si è verificata un’escalation di violenza nel distretto berlinese di Neukölln, il tutto a partire dalla presunta aggressione di un bambino.

In base a quanto riferito venerdì dalla polizia cittadina, il bambino in questione avrebbe lanciato un oggetto in un chiosco in Lucy-Lameck-Straße. Il proprietario, un uomo di 41 anni, lo avrebbe quindi afferrato per il collo e lo avrebbe colpito.

Bambino aggredito a Neukölln: escalation in Lucy-Lameck-Straße

Alcuni testimoni, nel frattempo, hanno avvisato la polizia, ma quando gli agenti si sono presentati sul posto è sopraggiunto anche un gruppo di persone vestite di scuro. Queste persone avrebbero fatto cadere uno dei poliziotti e si sarebbero quindi scagliate contro il proprietario del chiosco, tempestandolo di calci e pugni.

Quando uno degli agenti di polizia ha cercato di far cadere a terra uno degli aggressori, avrebbe ricevuto un pugno all’occhio destro. Alla fine, la polizia è riuscita a contenere la rissa e i sospetti sono fuggiti insieme al bambino, in una direzione sconosciuta.

Due agenti sono rimasti feriti, ma hanno continuato a svolgere le loro mansioni. Il proprietario del chiosco ha riportato ematomi al viso, ma non ha fatto ricorso a cure mediche. Continuano intanto le indagini del caso.


risse in piscina

Leggi anche:
Berlino, continuano le risse in piscina: nuovo episodio a Wedding

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!