WARNTAG, avete ricevuto il messaggio di allerta? Molti lamentano di no, anche a Berlino

warntag

L’8 dicembre in Germania è stato il cosiddetto Warntag 2022, giorno in cui, alle 11.00 del mattino, è stato inviato dal governo federale un messaggio di prova a milioni di telefoni, per simulare uno stato di allerta nazionale.

L’esperimento, che era stato annunciato già da metà novembre, ha visto moltissime persone reagire e commentare il feedback ricevuto, anche sui social. Siamo però sicuri che la prova sia andata a buon fine? In realtà, non è proprio così.

8 dicembre, Warntag 2022: molte persone dichiarano di non aver ricevuto l’avviso

In diversi Länder della Germania, molti hanno infatti lamentato di non aver ricevuto il messaggio di allerta o di averlo ricevuto in forte ritardo. Questo si è verificato anche nella capitale tedesca. Un sondaggio della Berliner Zeitung su Twitter, infatti, ha rilevato che il 31% dei 1050 intervistati non avrebbe ricevuto alcun segnale. Altri utenti dichiarano invece di aver ricevuto il messaggio solo verso le 11.30 o addirittura dopo le 12.00.

A Berlino non hanno funzionato neanche le sirene

Nemmeno le sirene, di cui pure era previsto il test, hanno funzionato ovunque ed è ancora Berlino a registrare delle inefficienze, in questo senso. A questo proposito, le autorità hanno dichiarato che la tecnologia dei dispositivi non è stata ancora adeguata e solo poche sirene di nuova generazione sono disponibili nella capitale.

Perché l’avviso di allerta non ha raggiunto tutti: qualche spiegazione

Quali sono i problemi che hanno impedito a molte persone di ricevere il messaggio e che dunque potrebbero causare ritardi e problemi gravi, in caso di catastrofe? Intanto, non tutti i cellulari sembrano essere compatibili. In base a quanto dichiarato dall’Ufficio Federale della Protezione Civile e dell’Assistenza in caso di Catastrofe, infatti, che ha compilato un elenco dei dispositivi adatti a ricevere l’avviso, il segnale ha funzionato perfettamente con Apple, Samsung, Google e Sony, mentre non avrebbe funzionato affatto, invece, con Google Pixel e Pixel XL.

sirena d'allarme
Sirena d’allarme, immagine standard. Canva Pro

Ci sarebbero poi dei problemi legati al modello, anche in relazione a dispositivi in astratto in grado di ricevere il segnale. Gli Apple sembrerebbero infatti compatibili solo dall’iPhone 6S in poi, mentre gli smartphone Android dovrebbero avere almeno la versione 11. Anche T-Online ha riportato che i dispositivi più vecchi potrebbero non essere in grado di ricevere l’avviso, che sarebbe legato a un codice leggibile solo dai cellulari più recenti.

Gli utenti che non possono ricevere l’avviso tramite il Cell Broadcast, modalità attraverso cui si inoltrano normalmente i messaggi di emergenza, possono comunque installare la NINA-Warn-App o la Katwarn-App, per essere sicuri di ricevere tempestivamente il messaggio di allerta.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest