Attività culturali in italiano per i più giovani: a Berlino, Bocconcini di cultura aiuta a valorizzare la nostra lingua

attività culturali

Che cosa vuol dire promuovere l’apprendimento e la preservazione della lingua italiana fra i giovani e i giovanissimi in Germania? Certamente offrire corsi di lingua, ma anche organizzare attività culturali adatte a tutte le età, che associno all’uso della lingua italiana l’approfondimento di temi in grado di appassionare e coinvolgere. Proprio questo è, da anni, il lavoro dell’associazione berlinese bocconcini di cultura e.V. che nel mese di dicembre ha organizzato due incontri culturali, dedicati a bambini e adolescenti, con l’autrice Catia Proietti. Il primo, rivolto agli adolescenti, si è tenuto presso una scuola superiore, il secondo, pensato invece per i bambini, in uno spazio culturale di Prenzlauer Berg.

attività culturali

Consumo consapevole e fast fashion: un incontro per sensibilizzare i giovani

“Vorrei che tutti fossero trattati allo stesso modo”, “Mi auguro che lo sfruttamento del lavoro minorile finisca”, “Voglio che tutti abbiano gli stessi diritti”… Sono importantissimi i temi che Catia Proietti ha affrontato venerdì 2 dicembre durante l’incontro con gli adolescenti dell’Albert-Einstein-Oberschule e dell’Alfred-Nobel-Schule di Neukölln. La discussione, partita dalla presentazione del suo libro “La strada di Iqbal”, si è poi incentrata sulle ingiustizie sociali e ambientali nei processi produttivi della moda usa-e-getta. Il tema non era sconosciuto ai ragazzi e alle ragazze delle due scuole, ma l’intervento di Catia Proietti è stato particolarmente coinvolgente. Raccontando una storia ispirata a fatti realmente accaduti e a persone che ha conosciuto, l’Autrice incontra da tempo allievi/e delle scuole superiori con l’intento di sensibilizzare verso un consumo più consapevole.


Leggi anche:
Tornano i corsi di lingua e cultura italiana di Bocconcini di Cultura

Un evento per i più piccoli: imparare a conoscersi per crescere

Vivace è stata anche la partecipazione delle famiglie sabato 3 dicembre al Pfefferberg, dove Catia Proietti si è rivolta ad un pubblico più giovane con un altro libro, “A piedi nudi”. L’incontro è stato un vero e proprio spettacolo interattivo, il cui tema non era però meno serio rispetto a quello del giorno precedente: “chi sono io e che cosa voglio diventare?” “Quanto è importante quello che pensano gli altri di me e quanto mi influenza?”. Queste e altre domande sono state lo spunto per un laboratorio interattivo dedicato ai più piccoli.

attività culturali
Punto in comune tra i due eventi sono state le farfalle di carta, sulle quali i partecipanti hanno scritto in modo anonimo i propri sogni e desideri. Al termine degli incontri le parole del pubblico sono state lette dall’Autrice e le farfalle sono infine diventate i tasselli di un grande arcobaleno.

Le attività culturali per il giovane pubblico italofono a Berlino

I due incontri con Catia Proietti sono stati organizzati da bocconcini di cultura e. V., con il contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI). Bocconcini, che quest’anno celebra i suoi dieci anni di attività, è nata come associazione per promuovere attività culturali in lingua italiana destinate ad un giovane pubblico. Da alcuni anni gestisce anche i fondi del MAECI destinati ai Corsi di Lingua e Cultura Italiana per bambine/i e ragazze/i dai 3 ai 19 anni nella circoscrizione consolare di Berlino e collabora, insieme all’Istituto Italiano di Cultura e all’Università di Siena, per certificare le competenze linguistiche dei partecipanti ai corsi.

Foto di Laurent Ngoc

Nel 2022 oltre a Catia Proietti sono venute a Berlino altre personalità a far conoscere la cultura italiana al pubblico locale, come Beba Restelli, già collaboratrice di Bruno Munari, che a maggio ha tenuto due workshop creativi, ed Enrico Galiano, professore e autore, che a luglio ha presentato due suoi libri. Numerose sono poi le altre attività realizzate grazie ai contributi ministeriali come laboratori culinari, progetti rap, video, camps durante le vacanze scolastiche e visite guidate. L’associazione collabora anche con organismi berlinesi per l’organizzazione di altri eventi culturali e offre un servizio gratuito di consulenza sui percorsi educativi bilingui.

Cosa ci riserva il 2023? Altri corsi e altri eventi culturali che contribuiranno ad arricchire il panorama multilingue berlinese, come lo hanno fatto i due incontri con Catia Proietti. Rimanete sintonizzati!

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest