“It’s not over”, 5 nomination al FilmHaus di Berlino per VARGO: un successo italiano

"It's not over", di Alessandro Riccardi

È un grande risultato quello di VARGO, team tutto italiano che ha recentemente ottenuto ben 5 nomination al FilmHaus di Berlino, con “It’s not over“. Il film, una coproduzione italo-britannica, ha come protagonisti Gianni Capaldi, Weronika Rosati e Christopher Lambert.

Le candidature ricevute sono per: miglior film, miglior thriller, miglior regista (Alessandro Riccardi), migliore colonna sonora originale (Sandro Di Stefano) e migliore scenografia (Viviana Panfili).

it's not over
“It’s not over” (Alessandro Riccardi) – 5 nomination al FilmHaus di Berlino

Il risultato è già da solo degno di nota, considerando che il festival ha valutato ben 1.119 film da tutto il mondo. Ed è un altro step importante, per un gruppo di lavoro di cui spesso vi abbiamo parlato sulle pagine del Mitte e che, con caparbietà e partendo da zero, è riuscito a emergere in uno dei settori più complicati in cui si possa operare. Dunque ottimo lavoro, VARGO!

“It’s not over”, Christopher Lambert durante le riprese

“It’s not over”, il film del team italiano candidato a Berlino: la trama

Max e Sarah sono amanti. Una notte il marito di Sarah, Albert, muore in un banale incidente domestico e i due cominciano a vivere il loro legame alla luce del sole.

Non passa troppo tempo, però, prima che Max si renda conto che il comportamento di Sarah ha qualcosa di inquietante. Una serie di sospetti si insinuano, quindi, nella mente dell’uomo. E se Sarah nascondesse qualcosa? Se non fosse la persona che dice di essere?

“It’s not over”, Weronika Rosati sul set

Curiosità sul film: dalla pandemia alla “notte scozzese”, fino al cameo di regista e scenografa

Curiosità n. 1 

L’idea di “It’s not over” si basa sul romanzo “Una voce dal buio”, scritto dallo stesso regista e pubblicato in Italia nel 2007. Già ai tempi, Alessandro Riccardi aveva curato un adattamento cinematografico, tenendolo però a lungo nel cassetto, nell’attesa di avere l’esperienza giusta per poterlo portare in sala. Il momento è finalmente giunto.

“It’s not over”, Gianni Capaldi sul set

Curiosità n. 2

Le riprese si sono svolte interamente in Scozia. Gli esterni sono stati girati a South Queensferry, dove non si girava più dai tempi di “39 Steps”, di Alfred Hitchcock. L’appartamento in cui si svolge gran parte della storia, invece, è stato ricostruito negli studi Streamdigital di Livingstone.

Curiosità n. 3

Le riprese si sono svolte durante la pandemia e i membri del cast e della troupe provenienti da altri Paesi sono stati costretti a restare isolati in hotel, per diversi giorni.

“It’s not over”, Alessandro Riccardi sul set

Curiosità n. 4

Durante il periodo estivo, in Scozia, di notte ci sono solo 3 ore di buio, circa. La scena finale nel bosco, che originariamente doveva avvenire di notte, è stata quindi “spostata temporalmente” verso l’alba, in modo da poter essere girata con la tecnica day for night.

Viviana Panfili

Curiosità n. 5

In un una scena nella stazione di polizia, si vede un agente appendere la fotografia del regista, Alessandro Riccardi, sulla bacheca dei ricercati. Sulla stessa bacheca c’è già la foto della scenografa del film, Viviana Panfili. Riccardi e Panfili sono marito e moglie.


IMAGO

Leggi anche:
Video per ogni esigenza: il team IMAGO Produzioni nuova risorsa della Fiore & Conti

Riccardi e Panfili sono tra i partner della Fiore&Conti, agenzia di comunicazione a Berlino

Parallelamente a VARGO, Alessandro Riccardi e Viviana Panfili operano anche, con IMAGO PRODUZIONI, nell’ambito della produzione multimediale e crossmediale legata al marketing e sono partner dell’agenzia di comunicazione di base a Berlino Fiore&Conti. Sono quindi in grado di produrre contenuti video adatti a qualunque esigenza, progetto o campagna promozionale ed eventualmente coordinarne la promozione su tutte le piattaforme.

Per una consulenza senza impegno o per ottenere un preventivo su misura, si può scrivere a questo indirizzo o compilare il form sul sito ufficiale dell’agenzia, oppure scrivere a noi del Mitte.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest