Decine di poliziotti cercano un uomo scomparso per ore, ma lui è a casa a dormire. Succede in Turingia

uomo scomparso turingia

Sabato, una squadra composta da decine di agenti di polizia, 50 vigili del fuoco e servizio di soccorso alpino è stata mobilitata per perlustrare la zona nei dintorni di Lauscha, nel distretto si Sonneberg, in Turingia, alla ricerca di un uomo di 39 anni, dichiarato scomparso.

A dare l’allarme era stata la compagna dell’uomo, secondo il cui racconto il trentanovenne si era allontanato in auto nelle prime ore del mattino, facendo perdere le sue tracce. La donna aveva dato una serie di indicazioni che portavano a temere per la vita o l’incolumità fisica dell’uomo – motivo per cui è stata immediatamente avviata la ricerca su vasta scala, che ha esplorato non solo gli immediati dintorni del comune di Lauscha, ma anche le grandi foreste che circondano quella particolare zona della Turingia. Intorno a mezzogiorno, è stata trovata l’auto dell’uomo, che era vuota e chiusa a chiave.


Leggi anche:
Ladro di bagagli all’aeroporto di Francoforte: ha sottratto beni per oltre 10.000 Euro

L’uomo scomparso era tornato a casa e si era messo a letto, ma la sua compagna non aveva avvisato la polizia

La ricerca si è protratta per molte ore, fino alla sera, quando gli agenti hanno contattato nuovamente la compagna dell’uomo per aggiornarla sull’andamento delle indagini. A quel punto è emerso che lo scomparso era semplicemente tornato a casa intorno alle 7:30 ed era andato a dormire.

La polizia, a quel punto, pur rallegrandosi del lieto fine di questo episodio, ha fatto presente che, se la donna avesse informato le forze dell’ordine di questa inaspettata evoluzione, molte ore di lavoro degli agenti di pubblica sicurezza, dei vigili del fuoco e degli altri soccorritori avrebbero potuto essere impiegate diversamente.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest