Berlino, lite tra coinquilini: 19enne accoltellato alla schiena e al collo

picchiata polizia di Berlino svastiche coinquilini

Una violenta lite tra coinquilini è finita in modo drammatico, a Berlino. Ieri notte, un diciannovenne ha infatti accoltellato il coinquilino, un coetaneo.

I fatti si sono verificati in un appartamento di Scharnweberstraße, nel distretto berlinese di Reinickendorf.


telefonata anonima alexanderplatz

Leggi anche:
Telefonata anonima minaccia un attentato ad Alexanderplatz, ma è un falso allarme

Lite tra coinquilini degenera in accoltellamento

Ieri, in tarda serata e in particolare intorno alle ore 0.30, è esplosa una brutta lite in un appartamento della Scharnweberstraße, nel distretto di Reinickendorf. A scontrarsi, due coinquilini giovanissimi, entrambi di appena 19 anni. Le ragioni dello scontro sono ancora ignote, ma quel che è certo è che la lite a un certo punto è degenerata, fino a sfociare in una gravissima aggressione. Uno dei due ragazzi, infatti, ha accoltellato l’altro alla schiena e al collo. La vittima dell’attacco è rimasta gravemente ferita ed è stata soccorsa sul posto dagli operatori dei servizi di emergenza, prima di essere, in seguito, ricoverata in ospedale.

Il presunto aggressore è stato invece arrestato, ma non nel momento in cui è stato soccorso l’altro giovane, come si sarebbe indotti a pensare. Al momento dell’arrivo dei servizi di emergenza sul posto, infatti, il sospetto risultava uscito di casa ed è tornato solo intorno alle 5 del mattino. A quel punto è stato preso in consegna da parte delle forze dell’ordine. Al momento, la polizia sta indagando per lesioni personali pericolose. Non sono ancora noti ulteriori dettagli sulla dinamica, sull’arrivo delle forze dell’ordine e sullo sviluppo delle indagini.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest