Sviluppatori, elettricisti e non solo: i lavori più richiesti in Germania

lavori più richiesti in germania
Contenuto promosso da Blazemedia

La Germania, oltre ad essere un Paese interessante dal punto di vista turistico, da diversi decenni rappresenta una tra le realtà europee più importanti in termini di proposte di lavoro.

In termini numerici, risultano esserci 1,75 milioni di posti di lavoro, con una particolare concentrazione nella zona occidentale del paese. Questo è dovuto, in primis, alla stabilità economica di cui gode, simbolo per antonomasia dell’efficienza di uno Stato.

Le figure professionali più ricercate

Sono tante le professioni ricercate in Germania, tuttavia la domanda di lavoro è maggiore in alcuni ambiti specializzati.

Dai dati raccolti, risulta esserci una serie di professioni che soffre di una reale mancanza interna di personale formato. Pertanto, l’accesso a queste professioni risulta più semplice, anche da parte di lavoratori stranieri. Sotto questo profilo, si stanno progettando nuove riforme per adottare delle misure che favoriscano un’immigrazione qualificata, come affermato dal Ministro del Lavoro, Hubertus Heil.

In particolare, spiccano per richiesta e importanza sviluppatori di software e programmatori informatici, che occupano la prima posizione. A seguire si posizionano ingegneri elettronici e elettricisti, infermieri e badanti, data analyst e consulenti informatici, manager, account executive e customer care. Senza dimenticare operai industriali, responsabili e assistenti alla distribuzione, sales e product manager, ingegneri edili e architetti. Queste sono tutte le professioni specialistiche che permettono un accesso al lavoro, in Germania, davvero privilegiato. 

L’accesso alla professione: i percorsi formativi 

Ma analizziamo i percorsi formativi che possono portare un lavoro stabile e duraturo anche a chi, al momento, non possiede alcun titolo ma pensa di acquisirlo.

Ad esempio, gli aspiranti sviluppatori e programmatori informatici possono contare su un corso per diventare full stack developer in pochi mesi come quello ideato dalla startup Epicode, da frequentare interamente online.


Leggi anche:
Posti di lavoro in Germania: mai così tanti dal 1989

 


Diverso il discorso per gli elettricisti, altra figura molto ricercata in Germania. La formazione, per quest’attività, può avvenire da autodidatta “sul campo”, oltre che tramite la frequenza di una scuola professionale.

Per la professione di infermiere, invece, è richiesto il conseguimento di una laurea triennale, oltre al superamento di un esame abilitante con conseguente iscrizione all’albo professionale.

Per il conseguimento del titolo di architetto è richiesto il conseguimento della laurea in architettura o laurea in ingegneria edile/architettura (classe 4/S). Oltre a ciò, è necessaria l’iscrizione all’albo professionale tenuto dall’Ordine nazionale degli architetti, tramite il superamento di un esame.

Molto simile l’iter per la professione di ingegnere edile. Qui il percorso di laurea previsto è di 3 + 2 anni o in ciclo quinquennale.

Le offerte formative sono ampie e includono sia percorsi tradizionali che nuove realtà telematiche. A seconda delle preferenze e delle possibilità, è possibile formarsi in tempi più o meno brevi. Acquisite le necessarie competenze, poi, si potrà facilmente mirare ai nuovi mercati in crescita in paesi che, come la Germania, offrono un elevato numero di posti di lavoro.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest