Zug der Liebe: torna la techno-parade di Berlino che pensa al sociale

Sono partiti alle 13 da Mauerpark i 13 carri dello “Zug der Liebe”, il “treno dell’amore”, la manifestazione techno che, in questo sabato estivo ha attraversato Berlino Prenzlauerberg a Kreuzberg. Un percorso obliquo, che, dopo aver tagliato per il centro di Friedrichshain, è passato di fronte ad alcuni dei locali più iconici di Berlino, come il Tresor e il Sage, sfilando anche davanti alla storica sede del Kit Kat Club.

Questa sarà l’ultima grande manifestazione techno dell’anno a Berlino, ma lo Zug der Liebe non va confuso con la manifestazione “Rave the Planet”, erede della Love Parade, che a luglio ha coinvolto ben 200.000 persone. La manifestazione di oggi, che gli organizzatori hanno voluto portare avanti nonostante la minaccia di maltempo e nonostante la pioggia che ha iniziato a cadere a metà del pomeriggio, ha dimensioni più ridotte, ma ambizioni, in un certo senso, più ampie.


Leggi anche:
Rave the Planet, Il ritorno della Loveparade a Berlino: in 200.000 davanti alla Siegessäule

Zug der Liebe: una manifestazione che unisce techno e impegno sociale

Lo slogan sotto il quale si riuniscono le diverse organizzazioni che collaborano all’evento, infatti, è “Wir machen sichtbar”, ovvero “diamo visibilità”. Lo scopo dichiarato del “treno dell’amore”, infatti, è quello di offrire esposizione e copertura mediatica alle organizzazioni sociali e alle associazioni berlinesi. Alla manifestazione partecipano infatti diverse associazioni con scopi umanitari, tra cui Reporter Senza Frontiere, Berlin Obdachlos Hilfe (l’associazione che si occupa di fornire assistenza alle persone senzatetto a Berlino) e la Berlin Club Commission. Sui carri si leggono anche messaggi vicini ad altre cause molto sentite a Berlino, come quella della gentrificazione e della crisi degli alloggi.

Anche per questa manifestazione, il 2022 è l’anno del “ritorno”. L’ultima edizione vera e propria si è tenuta nel 2019. L’anno scorso c’è stato, in realtà, un tentativo di svolgere la parata, ma gli organizzatori hanno dovuto interrompere prematuramente l’evento, al quale partecipavano circa 4000 persone, per la sopraggiunta impossibilità di far rispettare le regole di distanziamento all’epoca in vigore. Quest’anno, sono attesi circa 30.000 partecipanti.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest