Estremisti di destra fuori dal Columbiabad di Neukölln: chiedono deportazioni di massa

columbiabad

Dieci persone mascherate hanno acceso fuochi d’artificio e protestato con uno striscione al di fuori del Columbiabad, piscina estiva del distretto berlinese di Neukölln.

Si tratterebbe di estremisti di destra e la loro incursione potrebbe essere collegata ai problemi di ordine pubblico registrati recentemente nella piscina, frequentata da molte persone con background migratorio.


risse in piscina

Leggi anche:
Ancora risse in piscina a Berlino: in 250 contro la polizia a Neukölln, dopo una disputa sulle pistole ad acqua

 


Giovani collegati all’NPD protestano davanti al Columbiabad

Mercoledì mattina, circa dieci persone a volto coperto si sono presentate fuori dalla piscina pubblica Columbiabad, a Neukölln. Hanno acceso fuochi d’artificio e hanno esposto uno striscione con cui chiedevano una “deportazione di massa”.

Secondo quanto riportato dalla polizia giovedì, si tratterebbe di membri dell’organizzazione dei Giovani Nazionalisti, figlia del partito estremista NPD, e i militanti avrebbero pubblicato una foto dell’azione e lo striscione sul loro canale Telegram, come riportato anche dal Tagesspiegel.

Si ritiene che il raduno, non registrato e quindi non autorizzato per legge, fosse una protesta legata a quanto avvenuto all’interno della piscina negli ultimi tempi. Dall’inizio dell’estate, infatti, la Columbiabad è stata teatro di ripetuti disordini e verso la fine di luglio si è verificata una brutta rissa con undici feriti all’interno della struttura, che ha visto intervenire anche le forze dell’ordine. Essendo la piscina frequentata da molte persone con background migratorio, è possibile che la protesta degli estremisti si rivolgesse proprio a questa particolare categoria di bagnanti.

Arrivati a sciogliere il raduno illegale, gli agenti di polizia sono riusciti a bloccare due manifestanti, di 25 e 28 anni. Tutti gli altri sono riusciti a fuggire a bordo di un auto. Al momento sul caso stanno indagando le forze di sicurezza.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here