Avus nuovamente chiuso al traffico mercoledì: conseguenze dell’incendio di Grunewald

avus

In agosto, il tratto autostradale Avus è rimasto chiuso per diversi giorni a causa del grande incendio scoppiato nella foresta di Grunewald, in seguito a un’esplosione verificatasi in un deposito della polizia di Berlino. La viabilità era stata completamente riaperta dopo lo spegnimento dell’incendio, tuttavia, nella giornata di mercoledì, la linea S7 della S-Bahn fra Berlino e Potsdam, il traffico ferroviario regionale e il tratto della A115 fra lo svincolo di Funkturm e quello di Zehlendorf dovranno essere nuovamente chiusi al traffico.

Avus, S7 e ferrovia regionale chiusi fin dalle prime ore del mattino

Questo provvedimento è stato preso perché, dai rilievi effettuati dopo l’incendio per stabilire i danni, è risultato che alcuni degli ordigni inesplosi che erano contenuti nel deposito non possono essere rimessi in sicurezza e sarà quindi necessario farli brillare. Gli artificieri e gli esperti di esplosivi dell’Ufficio di Polizia Criminale del Land hanno infatti stabilito che quattro delle bombe che si trovavano originariamente nel deposito di munizioni ed esplosivi delle forze dell’ordine avevano subito danni troppo significativi a causa delle fiamme.


Leggi anche:
Grunewald, vigili del fuoco: la più pericolosa operazione di spegnimento nella storia del dopoguerra

 

 


Le operazioni di brillamento inizieranno alle 13.00, dopo che tutti gli ordigni saranno stati collocati in una zona adatta a farli detonare in piena sicurezza. Gli svincoli e i tratti stradali interessati saranno chiusi a partire dalle 6.00 del mattino. Il traffico ferroviario che scorre in senso parallelo all’Avus sarà interrotto in entrambi i sensi di marcia dalle 7.30 alle 16.00.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest