Vandalismo a Weißensee: una situazione disastrosa per la flora e per la fauna

Weißensee in Berlin-Pankow. Neuköllner, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

È triste constatare in che tristi condizioni versi il parco di Weißensee. Diversi atti di vandalismo e problemi legati all’impoverimento idrico, infatti, hanno recato grandi danni alla fauna e alla flora del luogo.

Il Berliner Morgenpost denuncia nel dettaglio una situazione che va risolta, ma che solo in qualche anno potrà essere sistemata. Nel frattempo, però, le autorità si sono attivate per sanzionare, già ora, comportamenti che contribuiscono da tempo a peggiorare la situazione.


Tiergarten Stefano Comi Main

Leggi anche:
Esplorando il Tiergarten: i segreti del parco più popolare di Berlino

 

 


Vandalismo a Weißensee: a rischio la flora e la fauna del luogo

Gli episodi riscontrati recentemente sono solo gli ultimi di una lunga serie. Sanpietrini nelle covate, uova di cigno rubate recentemente dalla riva del lago, argini insabbiati, abbassamento del livello dell’acqua: molti sono i problemi che rendono il parco di Weißensee bisognoso di interventi, peraltro non sostenibili con il finanziamento di 1,98 milioni di euro stanziati dal governo federale per un piano legato alla protezione del clima.

Manuela Anders-Granitzki (CDU), consigliera comunale di Pankow, ha presentato un programma di ristrutturazione del parco e recepito ulteriori segnalazioni, che hanno portato a una nuova segnaletica per tamponare i danni più recenti e sanzionare comportamenti reiterati ed illeciti. Tra le nuove regole, si ribadisce il fatto che i ciclisti debbano scendere dai loro mezzi quando sono sui marciapiedi. Si ribadisce inoltre il divieto di balneazione relativo all’altro lato di Strandbad Weißensee, di fatto ignorato da anni.

Entro il 2023/2024 interventi relativi alla parte settentrionale del parco

Entro il 2023/2024 si prevede inoltre una serie di interventi che riguardano soprattutto la parte settentrionale del parco. Si pensa in primis di mettere in sicurezza le sponde del lago, dove da anni non cresce più l’erba a causa della presenza massiccia e non autorizzata delle persone che vi si accampano spesso.

Si pensa inoltre alla costruzione di percorsi privi di barriere architettoniche e infine all’installazione di moderne lampade a LED, energeticamente sostenibili, allo scopo di illuminare i luoghi dove di solito hanno luogo assembramenti notturni o vengono commessi reati. La luce verrà inoltre distribuita per illuminare percorsi principali e laterali, senza disturbare gli insetti.

Più difficile sarà invece intervenire per reintegrare l’acqua del lago, vista la perdita attuale valutata in termini di milioni di litri e dovuta all’evaporazione estiva e alla siccità.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest