Lichtenberg, insulti transfobici alla fermata del tram: la denuncia di una donna di 31 anni

insulti transfobici

Una donna di 31 anni stata infastidita e ha ricevuto insulti transfobici nel distretto berlinese di Lichtenberg. L’episodio è accaduto alla fermata del tram ed è imputabile a un gruppo di giovani.

Insulti transfobici a una fermata del tram di Lichtenberg

Secondo quanto riferito dalla donna e riportato dalla Berliner Zeitung, l’episodio sarebbe avvenuto venerdì sera, alla fermata del tram Falkenberger Chaussee/Prendener Straße, in Neu-Hohenschönhausen. Per quella fermata passano normalmente le linee M4 e M17 del tram. La donna riferisce che, intorno alle 19.20, un gruppo di giovani si è avvicinato e uno di loro ha iniziato a parlare e a farle domande. Quando lei si è rifiutata di rispondere, il giovane avrebbe cominciato a insultarla in modo transfobico. La polizia condurrà ulteriori indagini sul caso.


Leggi anche:
Aggressione transfobica a Lichtenberg: oggi una manifestazione di protesta

Precedenti aggressioni a Lichtenberg

Non è la prima volta che nel distretto di Lichtenberg si verifica un attacco transfobico. Già nell’agosto del 2021 riportavamo l’aggressione subita da Toto Stoffels, una persona non binaria che lavora a Berlino nel campo dell’arte e della fotografia. In quella circostanza a Stoffels era stata addirittura puntata un’arma alla testa. Responsabile, un 34enne che aveva accompagnato e motivato il gesto con insulti transfobici.

Anche in seguito a questo episodio, sempre nell’agosto del 2021, centinaia di persone avevano dato vita a Berlino a un sit-in di protesta contro la transfobia.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest