Eletto il nuovo CGIE Germania 2022: “Pronti a rappresentare la comunità italiana”

cgie
I nuovi consiglieri CGIE eletti in Germania, 2022

Il 9 e il 10 aprile si sono tenute le elezioni per il nuovo CGIE, il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero. Parliamo dell’organo di consulenza del Governo e del Parlamento sui temi che interessano i numerosi italiani presenti in tutto il mondo e quindi di uno strumento fondamentale per la loro felice integrazione nei Paesi di approdo.

Riceviamo e pubblichiamo qui il comunicato dei nuovi consiglieri CGIE eletti per la Germania, che sono Tommaso Conte (Stoccarda), Marilena Rossi (Dortmund), Giuseppe Scigliano (Hannover), Silvestro Gurrieri (Wolfsburg), Giulio Susheel Tallarico (Francoforte) e Gianluca Errico (Monaco).


Giovani italiani all'estero

Leggi anche:
Giovani italiani all’estero: Storia di chi fugge e di chi resta

Il CGIE Germania si rinnova: il comunicato dei consiglieri

Le elezioni per il rinnovo del Consiglio Generale degli Italiani all’estero, svoltesi in tutto il mondo il 9 e il 10 aprile, hanno visto nascere un nuovo CGIE in cui noi, rappresentanti per la Germania, ci prepariamo a impegnarci al massimo per supportare la comunità italiana sul territorio tedesco.

Il nuovo Consiglio è una bellissima fusione tra esponenti di vecchia e nuova emigrazione. Ci riempie di orgoglio, ad esempio, il fatto che siano finalmente rappresentati in un CGIE due giovani di seconda generazione come Gianluca Errico, esperto di trasformazione digitale, e il giovane docente universitario Giulio Susheel Tallarico, entrambi simbolo di un’unione felice tra passato e futuro, tra la Germania e l’Italia. Questi giovani sono il volto nuovo di una diversa comunità internazionale, che l’Europa ha unito abbattendo barriere e costruendo opportunità. Non vediamo l’ora di lavorare insieme, guardando verso orizzonti più ampi.

Marilena Rossi, Giuseppe Scigliano, Tommaso Conte e Silvestro Gurrieri rappresentano invece l’esperienza e per questo abbiamo la certezza che supporteranno la comunità italiana attingendo al bagaglio di una militanza decennale in diversi organi di rappresentanza e di innumerevoli iniziative già messe in campo, sia a livello di singoli Länder che a livello federale, con l’Intercomites. Sono dunque un’assoluta garanzia di competenza nel perseguire l’obiettivo ultimo del CGIE: utilizzare al meglio gli strumenti che garantiscono la reale rappresentatività degli italiani all’estero.

Siamo inoltre particolarmente felici che l’unica consigliera eletta in Germania, si sia sempre segnalata per la lotta alla disuguaglianza di genere. Di sicuro, il superamento del gender gap sarà tra le priorità di questo CGIE.

CGIE 2022

Siamo infine convinti del fatto che questo nuovo Consiglio rifletta il pluralismo anche nella misura in cui include persone diverse per competenze professionali, esperienze personali e distribuzione geografica. Soprattutto ci rallegriamo dell’entusiasmo e della voglia di lavorare insieme che si respira già all’indomani della nostra elezione.

Chi fra noi ha già esperienza negli organi di rappresentanza della nostra comunità all’estero, infatti, ha avuto modo di constatare come la coesione sia il primo passo su una strada che porta lontano.

E lontano vogliamo arrivare, insieme alle connazionali e ai connazionali, che sono il senso ultimo di tutto il nostro impegno e per cui siamo già al lavoro, vedendo nelle differenze una ricchezza e nell’unione la nostra forza.

Insieme ci impegneremo per dare voce alla 21esima regione e per rappresentare davvero la comunità italiana in Germania.

CGIE Germania

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest