Musica nelle stazioni della metropolitana di Berlino: il nuovo progetto pilota della BVG

musica nelle stazioni della metropolitana
Canva Pro

La BVG continua a lavorare alla propria immagine: da un lato continuano, sugli account social creati appositamente, le accuse di comportamenti razzisti e aggressivi da parte dei controllori, dall’altra l’azienda cerca di onorare il proprio motto “Weil wir dich lieben” (“Perché ti amiamo”) con iniziative volte a rendere più gradevole l’esperienza del viaggio e il soggiorno nelle stazioni. L’ultima in ordine di tempo è l’introduzione di una filodiffusione di musica nelle stazioni della metropolitana di Berlino. I brani scelti saranno tratti da un repertorio di classica e lounge e lo scopo dell’esperimento è verificare se un sottofondo musicale possa influenzare positivamente l’umore dei passeggeri.

È prevedibile che chiunque abbia transitato per una qualsiasi stazione della U-Bahn abbia qualche dubbio sull’efficacia di questo progetto pilota della BVG. E non tanto perché a Berlino manchino gli appassionati di musica classica, quanto piuttosto perché la stragrande maggioranza dei passeggeri sui mezzi pubblici preferisce gestire in autonomia la propria colonna sonora, isolandosi dall’ambiente circostante ed evitando rumori di fondo e interazioni.


Leggi anche:
I controllori della BVG non sono più in incognito. Così l’azienda dei trasporti vuole “ridurre la tensione”

Musica nelle stazioni della metropolitana: le playlist sono curate da Klassik Radio

Per i pochi temerari che si avventurano nel mondo senza auricolari, però, a partire da lunedì sarà disponibile una selezione di brani curata in collaborazione con Klassik Radio e riprodotta, nella prima fase di questo progetto pilota, sulle piattaforme delle stazioni della U-Bahn di Unter den Linden e Strausberger Platz, di Südstern, sulla linea U7, e di Moritzplatz, sulla linea U8. La BVG ha anche intenzione di condurre sondaggi per decidere se il test debba essere esteso anche ad altre stazioni. La scelta di queste prime stazioni per il progetto non è casuale: sono state scelte quattro stazioni molto diverse fra loro tanto per caratteristiche strutturali e acustica quanto per tipo e volume di traffico. Nelle varie stazioni saranno alternate le playlist di musica classica a quelle di musica lounge, prediligendo comunque un tappeto musicale non troppo invasivo. La musica sarà inoltre interrotta durante gli annunci ufficiali della BVG e quando i treni arrivano e si fermano sui binari. Quest’ultima precauzione è pensata per non ostacolare l’orientamento delle persone non vedenti e ipovedenti.

Chi desiderasse ascoltare la playlist curata da BVG e Klassik Radio anche quando non si trova nelle stazioni coinvolte può farlo al sito bvg.de/ambiente.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest