Giornata Internazionale della Donna in Ambasciata: “Italiane in Germania: la Scienza”

Con l’evento “Italiane in Germania: la Scienza”, oggi 8 marzo alle 18:00, l’Ambasciata d’Italia a Berlino inaugura la serie “Italiane in Germania” in occasione della Giornata Internazionale della Donna.

“Italiane in Germania: la Scienza” – Si inaugura oggi una serie importante

L’iniziativa consiste in un evento da organizzarsi ogni anno per celebrare questa ricorrenza, replicando lo stesso formato ma declinandolo di volta in volta su un diverso ambito professionale (arte, musica, letteratura).

Le intense relazioni tra Italia e Germania si avvalgono infatti del contributo delle numerose italiane che svolgono un’attività ad alto livello in Germania. L’iniziativa offre l’opportunità di ascoltare la testimonianza del percorso professionale – e dei passi in avanti compiuti in ciascun settore – delle italiane in Germania, ad ogni edizione in un diverso settore, con la finalità di celebrare le donne della comunità italiana qui presente, attraverso il loro contributo professionale, enfatizzandone anche il grande potenziale in qualità di “role models”.


donne nella scienza

Leggi anche:
“Donne da Urlo”, quarta puntata del podcast: Filomena Nitti, Donne nella scienza

Italiane in Germania: il loro contributo alla scienza

L’edizione di oggi avrà ad oggetto il ruolo e il contributo delle italiane in Germania nell’ambito della scienza (fisica, biochimica, fisica teorica e computazionale) ed è pensato per valorizzare e promuovere il lavoro delle scienziate in questi campi e per approfondire i rapporti scientifici e le opportunità nell’ambito della ricerca tra i nostri due Paesi. Le illustri ospiti rifletteranno insieme su quale sia il ruolo delle donne nella ricerca oggi, sulle scienziate come “role model”, sulla promozione delle opportunità nella ricerca per le giovani ricercatrici e ricercatori anche in progetti di ricerca comune e risponderanno alle domande del pubblico in un crescente dibattito. Si parlerà anche della cooperazione universitaria e del contributo della scienza nell’ambito della pandemia globale.

L’evento inizierà con il saluto dell’ambasciatore Armando Varricchio e si gioverà dei contributi della ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa e della ministra della Ricerca e della Formazione Bettina Stark-Watzinger. Si svolgerà con la moderazione del corrispondente Rai Rino Pellino e vedrà alternarsi gli interventi delle scienziate italiane in Germania (Prof.ssa Sakura Pascarelli, Prof.ssa Ilaria Piazza, Prof.ssa Cecilia Clementi), che offriranno un’analisi per legare vari temi ad oggi importanti nell’ambito della ricerca e le principali sfide del proprio campo scientifico. Sarà possibile seguire l’evento in streaming sul canale Youtube  e Facebook dell’Ambasciata con inizio alle 18:00.

Protagoniste della serata, tre eccellenze italiane del settore

La Professoressa Sakura Pascarelli, è dal 2019 direttrice scientifica all’European XFEL con sede ad Amburgo, responsabile del programma scientifico dei quattro strumenti a raggi X duri (alte energie), è nata a Tokyo da genitori italiani ed e’ cresciuta in un ambiente multiculturale e internazionale. La sua attività di ricerca si è concentrata sullo sviluppo di nuovi metodi per sondare la materia usando i raggi X di sincrotrone, e negli ultimi 20 anni sullo studio della materia in condizioni estreme di pressione e temperatura.

La Professoressa Ilaria Piazza è da settembre 2020 Group leader, Helmholtz Young Investigator, al Max Delbrück Center for Molecular Medicine a Berlino. L’obiettivo della sua ricerca come group leader è studiare come il metabolismo regola l’architettura della cromatina e il suo impatto sull’espressione genica usando la proteomica, la genomica e la metabolomica.

La Professoressa Cecilia Clementi è “Einstein Professor of Physics” alla Freie Universität (FU) di Berlino. È entrata a far parte della Facoltà a FU a giugno 2020, dopo essere stata per 19 anni professore di Chimica alla Rice University a Houston, in Texas, negli Stati Uniti. La sua ricerca si concentra sullo sviluppo e applicazione di metodi per lo studio di processi biologici complessi, per mezzo di dinamica molecolare, meccanica statistica, modelli fisici, dati sperimentali e intelligenza artificiale.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest