Gil Ofarim accusato dalla procura di Lipsia: false accuse di antisemitismo contro un hotel

antisemitismo in Germania
Il cantante Gil Ofarim. Foto di Tina Petrik, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

Un anno fa il cantante Gil Ofarim aveva accusato il desk manager di un hotel di Lipsia di aver avuto nei suoi riguardi un atteggiamento gravemente antisemita. Oggi la procura ritiene non veritiere le sue dichiarazioni e lo accusa ufficialmente di diffamazione.

Si ribalta dunque una vicenda spinosa e che per mesi ha tenuto la Germania in tensione, vista anche l’importanza assoluta che il tema dell’antisemitismo riveste per i tedeschi.


solleva dubbi

Leggi anche:
Antisemitismo in Germania: l’accusa del cantante Gil Ofarim

Gil Ofarim accusato di diffamazione: un anno fa, accusava di antisemitismo un hotel di Lipsia

Nel mese di ottobre del 2021, Ofarim, che è figlio del noto musicista israeliano Abi Ofarim, aveva pubblicato su Instagram un video divenuto presto virale. Nel video, il cantante accusava un dipendente dell’hotel di avergli chiesto di rimuovere la catenina con la stella di David che indossava, al fine di poter effettuare la registrazione al desk. Ne erano seguite moltissime polemiche, altrettante manifestazioni di solidarietà all’indirizzo dell’autore del video e una sospensione precauzionale dal lavoro del desk manager accusato di antisemitismo, che dal canto suo ha sempre protestato la sua innocenza.

La versione di Ofarim era stata messa in dubbio già da Bild am Sonntag, ma nelle ultime ore è arrivato il colpo di scena definitivo. La procura di Lipsia ha infatti ufficialmente accusato Ofarim di diffamazione, dichiarando che gli eventi descritti nel video pubblicato “non si sono effettivamente svolti nel modo raccontato”. Per ricostruire correttamente la vicenda, sono stati ascoltati numerosi testimoni, mentre registrazioni video di diverse telecamere di sorveglianza sono state esaminate da un’esperto forense digitale. Proprio le immagini ricavate dal filmato, mostrerebbero chiaramente che il cantante non aveva attorno al collo alcuna catenina con la stella di David.

A decidere sulla vicenda, un tribunale superiore: il caso è troppo importante

Il cantante è accusato anche di aver ripetuto le sue affermazioni durante un successivo interrogatorio di polizia e di aver sporto denuncia verso il dipendente dell’hotel, che a sua volta lo ha contro-denunciato per diffamazione. Intanto, il dipendente è tornato al lavoro, essendo stata interrotta la sua sospensione cautelare dal servizio.

A decidere sulle accuse, e sull’eventuale apertura di un processo, sarà il tribunale regionale di Lipsia. Il rinvio della materia a un tribunale superiore, invece che a un tribunale locale, si lega proprio alla particolare importanza del caso e alla costernazione che ha prodotto in tutta la Germania.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest