Baden-Württemberg: lite per l’olio da cucina finisce con sassate e minacce

I razionamenti di qualsiasi bene sono causa di tensioni, che degenerano ben prima che la scarsità del prodotto in questione sia effettivamente un problema. È il fenomeno che in Germania si chiama “Hamsterkaufen”, ovvero comprare e accumulare come fanno certi roditori, che mettono da parte grandi quantità di cibo per la stagione fredda. In questo momento, la tendenza all’Hamsterkaufen dei tedeschi è rivolta all’olio da cucina, soprattutto a quello di semi di girasole e di colza, che rischia di scarseggiare sulle tavole di tutta la Germania, dal momento che viene importato prevalentemente dall’Ucraina. La propensione quasi isterica all’acquisto e il conseguente tentativo dei rivenditori di razionare i beni che scarseggiano ha portato, nel Baden-Württemberg, a una vera e propria lite fra gli avventori e il personale di un supermercato.

Dall’olio da cucina alle pietre: la lite degenera nel supermercato

Il rapporto della polizia parla di un aspro confronto avvenuto venerdì in un supermercato di Asperg, nel distretto di Ludwigsburg, vicino Stoccarda, quando un gruppo di cinque persone, presumibilmente appartenenti alla stessa famiglia, avrebbe cercato di acquistare più bottiglie di olio da cucina di quanto il punto vendita permettesse per ogni singolo cliente. La cassiera avrebbe cercato di impedire l’acquisto e due uomini avrebbero iniziato a urlarle contro, insultandola e minacciandola direttamente, per poi uscire dal negozio.


olio di girasole

Leggi anche:
Germania, l’effetto della guerra in Ucraina sull’acquisto di olio di colza e farina

A quel punto, un altro dipendente del supermercato – un uomo di 36 anni – si sarebbe armato di un mattarello e avrebbe seguito i cinque clienti nel parcheggio antistante. I due uomini che avevano minacciato la cassiera, a quel punto, avrebbero raccolto delle pietre ornamentali dai vasi di pietra presenti nel parcheggio e le avrebbero lanciate contro il trentaseienne, per poi allontanarsi. Secondo quanto riportato dalla polizia di Asperg, i due sono ora indagati per minacce.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest