Ancora scioperi: martedì non sarà possibile partire dall’aeroporto di Francoforte

sciopero delle low cost

Martedì 15 marzo l’aeroporto di Francoforte sarà in grado di gestire solo il traffico in transito, ma non di garantire i voli in partenza. La causa di questa sospensione del servizio è lo sciopero del personale di sicurezza addetto al controllo dei passeggeri, che fa parte della stessa mobilitazione del sindacato Verdi che ha paralizzato l’aeroporto di Berlino per tutta la giornata di oggi, lunedì 14 marzo. Lo sciopero inizierà alle 2.00 del mattino e terminerà alle 23.00.

La direzione dell’aeroporto di Francoforte invita i passeggeri a non presentarsi ai terminal: tutti i voli in partenza saranno cancellati

Secondo l’operatore aeroportuale Fraport AG, tutti i controlli di sicurezza al di fuori dell’area di transito resteranno chiusi e tutti i voli in partenza saranno cancellati. La direzione dell’aeroporto di Francoforte invita tutti i passeggeri che prevedevano di prendere un volo con partenza da Francoforte martedì a non presentarsi affatto e di contattare la compagnia aerea o il tour operator di riferimento per discutere di possibili opzioni di cambio data o rimborso e, in generale, di considerare alternative per il proprio viaggio.

Sul fronte dei negoziati sindacali, intanto, le prospettive di risoluzione delle tensioni appaiono tutt’altro che rosee. Nei primi tre incontri non è stato raggiunto alcun accordo sugli aumenti retributivi per il personale di sicurezza richiesti da Verdi. Tali aumenti avrebbero un impatto sulle buste paga di circa 25.000 lavoratori del settore in tutta la Germania. Fra i punti caldi, oltre all’aumento salariale di almeno un euro all’ora, c’è anche l’allineamento delle retribuzioni fra i diversi Länder, allo scopo di sanare l’attuale squilibrio che vede più bassi i salari nella Germania orientale.


Leggi anche:
Sciopero del personale di sicurezza al BER: previste lunghe code per chi viaggia lunedì

Verdi: “Occorre mantenere finanziariamente attraente il lavoro del personale di sicurezza”

“Il lavoro del personale di sicurezza dell’aviazione deve rimanere finanziariamente attraente in modo da attirare i lavoratori qualificati che sono urgentemente necessari” ha dichiarato il negoziatore di Verdi Wolfgang Pieper. “A Francoforte” ha continuato “servono al momento almeno 150 lavoratori qualificati per poter effettuare i controlli di sicurezza evitando lunghe code”.

Iniziative simili sono state annunciate per i prossimi giorni anche ad Amburgo, Stoccarda e Karlsruhe/Baden-Baden, dopo le mobilitazioni che hanno avuto luogo oggi, oltre che al BER, anche negli aeroporti di Colonia/Bonn, Düsseldorf, Hannover, Brema e Lipsia.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest