Berlino, più controlli sulle mascherine sulle S-Bahn: mobilitati 500 addetti al giorno

0
242
controlli sulle mascherine

La società del trasporto pubblico berlinese responsabile per il traffico di superficie  effettuerà a breve controlli sulle mascherine molto più frequenti, coinvolgendo di conseguenza un maggior numero di addetti.

Controlli sulle mascherine sui treni urbani: mobilitati 500 addetti al giorno

Da sabato c’è l’obbligo non solo di indossare la mascherina sui mezzi pubblici, ma anche di utilizzare, specificamente, una FFP2. La diffusissima mascherina chirurgica di cui molti passeggeri sono soliti avvalersi, infatti, non è più considerata una protezione sufficiente.


Leggi anche:
Dopo le vacanze, nelle scuole di Berlino, test quotidiani per una settimana

Una portavoce della società ha inoltre dichiarato all’agenzia di stampa tedesca dpa che verranno effettuati controlli molto più frequenti non solo in relazione all’obbligo di FFP2, ma anche del rispetto delle regole 3G.

Sui mezzi pubblici di Berlino, infatti, bisogna essere in possesso o di un certificato di vaccinazione completa, con l’ultima dose risalente ad almeno 14 giorni prima, o di un certificato di guarigione non più vecchio di 180 giorni o di un test negativo, PCR o test rapido (ma non autotest) non più vecchio di 24 ore.

Sempre la portavoce della DB ha dichiarato che ogni giorno saranno attivi sui treni urbani della capitale fino a 500 addetti ai controlli. Chi non rispetta i requisiti, verrà fatto scendere e allontanato dall’area della stazione.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest