Muro di Berlino, 32esimo anniversario – Forse non tutti sanno che…

non tutti sanno
Composizione grafica di due fotografie realizzate presso la libreria Dussmann das KulturKaufhaus di Berlino nel Novembre 2019 - Immagine e copyright Lorenzo Barsotti (www.lorenzobarsotti.it)

Testi e foto di Lorenzo Barsotti (www.lorenzobarsotti.it)

In una data così importante per la storia, considerato che oggi nella capitale tedesca si celebra il 32° anniversario della caduta del Muro di Berlino (9 Novembre 1989 – 2021), forse non tutti sanno che…


Muro di Berlino

Leggi anche:
5 cose sul Muro di Berlino che forse non sapete

 


Forse non tutti sanno che: il messaggio di Reagan è in una libreria di Berlino

Un pezzo del Muro di Berlino firmato da Ronald Reagan è esposto al terzo piano della libreria Dussmann das KulturKaufhaus, in Friedrichstraße 90. Riporta la famosa frase pronunciata dall’ex Presidente degli Stati Uniti d’America (1981 – 1989) durante il comizio che si tenne a Berlino Ovest il 12 giugno 1987, davanti alla Porta di Brandeburgo: “Signor Gorbachev, abbatta questo muro!”.

non tutti sanno
Composizione grafica di due fotografie realizzate nel Maggio 2017 presso la Porta di Brandeburgo, riguardanti la targa dedicata alla frase di Ronald Reagan – Immagine e copyright Lorenzo Barsotti (www.lorenzobarsotti.it)

La scelta della frase fu oggetto di dubbi e contrasti all’interno dello stesso staff di Ronald Reagan, perché alcuni temevano che il riferimento al Muro potesse peggiorare le tensioni già in corso.

Il presidente visitava infatti Berlino per la seconda volta in cinque anni a causa di una grave crisi internazionale, determinata soprattutto dal dibattito sul posizionamento dei missili statunitensi a corto raggio in Europa. Fu Peter Robinson, che ai tempi scriveva i discorsi per la Casa Bianca, a insistere affinché la frase fosse introdotta. E quella frase, di fatto, divenne storia. Una storia in parte finita al terzo piano di una libreria di Berlino.

È possibile vedere il filmato del discorso di Ronald Reagan sul canale YouTube ufficiale della Reagan Foundation.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest