La Berlinale 2022 si terrà in presenza, ma con la regola 2G

0
109
Berlinale 2022
La sede della Berlinale durante l'edizione del 2007. Maharepa, CC BY 2.0 , via Wikimedia Commons

Il drastico peggioramento del quadro pandemico in Germania ha gettato nuovamente nel panico il settore degli eventi, da quelli più piccoli a quelli di portata nazionale e internazionale. Fra le grandi manifestazioni la cui fattibilità è stata messa in dubbio c’è la Berlinale 2022, prevista per febbraio – ovvero nel pieno di un’inverno che tutte le previsioni annunciano difficile dal punto di vista dei contagi e delle possibili restrizioni.

Alla Berlinale 2022 le misure di sicurezza saranno rigide: 2G o 2G+

L’amministratrice delegata del festival Mariette Rissenbeek ha però fatto sapere che i piani organizzativi proseguono: la Berlinale 2022 si terrà, come quella di quest’anno, in presenza. La sicurezza sarà garantita con l’implementazione della regola 2G, ovvero consentendo l’accesso solo a coloro che possano produrre un certificato di vaccinazione o di guarigione dal Covid. Si sta valutando, sempre secondo Rissenbeek, la possibilità di alzare ulteriormente il livello di protezione privilegiando la formula 2G+, che obbliga comunque tutti i partecipanti che accedono con la regola 2G a presentare anche un test negativo. A questa formula è possibile aggiungere anche altre regole, come l’obbligo di indossare la mascherina o il distanziamento sociale.


Leggi anche:
Italia Paese partner alla Berlinale 2022: in Ambasciata si celebra il cinema italiano

Un evento delle dimensioni della Berlinale, d’altronde, non può non richiedere uno sforzo organizzativo e di protezione che tenga conto non solo della sicurezza degli ospiti, ma delle ricadute sull’intera città e anche oltre. Normalmente, il festival del cinema di Berlino attrae migliaia di visitatori da tutto il mondo: l’esplosione di un focolaio in un simile contesto porterebbe a conseguenze gravi non solo sulla città di Berlino, i cui ospedali sono già al collasso, ma presumibilmente anche oltre i confini della capitale e della nazione.

Si torna a Potsdamer Platz, ancora nessuna previsione sull’affluenza

Proprio per evitare alte concentrazioni di persone in luoghi chiusi, l’ultima edizione della Berlinale si è svolta di due momenti: in primavera, gli addetti ai lavori hanno potuto assistere da remoto allo streaming dei film in concorso, mentre in estate sono state organizzate proiezioni in presenza. La Berlinale 2022, invece, dovrebbe svolgersi come da tradizione a Potsdamer Platz, anche se non ci sono ancora previsioni sull’affluenza, che si presume comunque più bassa rispetto a quella del 2020 a causa delle difficoltà di movimento per chi viene da altri Paesi.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here