Berlino, uomo trovato morto dai vigili nel suo appartamento

0
169

Un uomo di 56 anni è stato trovato morto nel suo appartamento di Liegnitzer Straße, nel distretto berlinese di Kreuzberg.

L’allarme è stato nel primo pomeriggio di lunedì dal custode dello stabile, preoccupato dal fatto di non averlo più visto, ma anche da un forte e sgradevole odore proveniente dal quarto piano. Lo ha dichiarato martedì mattina una portavoce della polizia.


Leggi anche:
Germania, ergastolo per la donna che ha ucciso i 5 figli. La difesa: “Narcisista come Trump”

 


Trovato morto nel suo letto un uomo di 56 anni

L’uomo è descritto da tutti i condomini come gioviale e simpatico. Da qualche giorno però non si vedeva e anche la sua cassetta delle lettere si presentava piena di posta non ritirata. Vani erano stati, inoltre, i tentativi dell’amministrazione del condominio di raggiungerlo. Si ritiene, infine, che l’odore che ha spinto il custode a chiamare i vigili non fosse stato all’inizio notato, a causa del forte sentore di vernice fresca che proprio in quei giorni si avvertiva nella tromba delle scale.

La causa del decesso è ancora incerta

I vigili hanno sfondato la porta dell’appartamento e hanno rinvenuto l’uomo nel suo letto, ormai senza vita. La gestione del trasporto della salma è stata descritta come molto complessa a causa del peso notevole del 56enne, che in base alle dichiarazioni fornite pare superasse i 160 kg. Per questa ragione è stato portato via con un’ambulanza speciale e l’operazione è durata diverse ore. Sono ancora ignote le cause della morte e non si sa ancora se verrà effettuata un’autopsia. Su questo si esprimerà il pubblico ministero.

Anche se non ci sono ragioni per ritenere che questo decesso abbia qualcosa di sospetto, la polizia criminale sta in ogni caso svolgendo le indagini che sempre vengono condotte quando la causa della morte è ancora ignota. Intanto la stata è stata portata presso l’obitorio di Moabit.

(Fonte, Berliner Zeitung)

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest