Peter Altmaier e Annegret Kramp-Karrenbauer rinunciano al Bundestag: è ora di rinnovare la CDU

0
45
Annegret Kramp-Karrenbauer
La ministra della difesa Annegret Kramp-Karrenbauer e il ministro dell'economia Peter Altmaier durante una riunione di gabinetto nel 2019. Foto © EPA-EFE/CLEMENS BILAN

Il ministro dell’economia Peter Altmaier e la ministra della difesa Annegret Kramp-Karrenbauer (entrambi CDU) hanno rimesso i mandati e non saranno parte del neoeletto Bundestag. Lo scopo del loro ritiro, annunciato sabato a Saarbrücken, è fare spazio alle nuove generazioni di membri della CDU, per favorire un necessario rinnovamento all’interno del partito. Quello che occorre, ha dichiarato Altmaier, è riorganizzarsi a livello federale, ascoltare la base e presentarsi come un interlocutore imprescindibile per tutto l’elettorato moderato.

Kramp-Karrenbauer ha anche commentato la propria scelta affermando che non basta dire di voler mettere il Paese e il partito al di sopra della propria carriera politica, ma occorre dimostrarlo nei fatti.


Leggi anche:
Armin Laschet si ritira: è la fine dell’opzione “Giamaica”?

 

 


Sia AKK che Altmaier erano stati eletti nelle liste del loro Land di riferimento – il Saarland – aggiudicandosi rispettivamente il primo e il secondo posto e hanno annunciato che manterranno i loro posti ministeriali fino alla formazione di un nuovo governo federale. Annegret Kramp-Karrenbauer è stata prima ministra del Saarland fino al 2018, quando è diventata segretaria generale del partito – posizione abbandonata nel 2020, dopo la crisi di governo in Turingia. Il suo successore alla testa del partito è stato Armin Laschet. Peter Altmaier è membro del Bundestag dal 1994.

Ad Annegret Kramp-Karrenbauer e Peter Altmaier succederanno Nadine Schön e Markus Uhl

Le loro dimissioni fanno spazio a due colleghi più giovani del gruppo parlamentare dell’Unione. Ad accedere quindi al parlamento saranno Nadine Schön (38 anni, membro del Bundestag dal 2009) e Markus Uhl (41 anni, eletto per la prima volta nel 2017).

Schön, che è un’esperta di digitalizzazione co-responsabile della rete di digitalizzazione della CDU, aveva riposto grandi speranze in un possibile cancellierato di Laschet, il quale aveva annunciato l’intenzione di creare un ministero della transizione digitale – una posizione per la quale la giovane deputata sarebbe stata particolarmente qualificata.

Uhl, invece, ha lavorato nella Cancelleria di Stato del Saarland dal 2012 al 2017 ed è un esperto di bilancio. Entrambi i candidati hanno ricevuto il plauso del primo ministro del Saarland Tobias Hans (CDU).

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here