L’incredibile racconto di come saremo, con l’autore Tommaso Ghidini

0
133
Tommaso Ghidini
Foto credits free ottenute da Longanesi editore.

Per scoprire veramente quanta ricerca, confronto e lavoro sui nuovi materiali c’è dietro un’avventura nello spazio, il Consolato Generale d’Italia a Francoforte ha pensato di invitare, per una presentazione-intervista digitale del saggio “Homo caelistis” (Longanesi,2021) – e come anteprima della Fiera del Libro 2021 – l’autore Tommaso Ghidini, direttore della divisione strutture, meccanismi e materiali all’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

Tommaso Ghidini

Andare nel cosmo è infatti un’impresa che richiede non solo visione e passione, ma soprattutto conoscenze, competenze ed un’elevata preparazione, sia per gli astronauti che per coloro che progettano e dirigono le missioni spaziali.

Incontro con Tommaso Ghidini: tutte le informazioni

All’incontro, in programma sulla piattaforma zoom per mercoledì 13 ottobre, alle ore 18.45, parteciperanno anche il “cacciatore di comete” Paolo Ferri, Michele Santoriello e Maria Cristina Belloni, i quali intervisteranno l’ingegner Ghidini.

tommaso ghidini

Il rapporto che da sempre lega l’uomo allo spazio

Come sarà l’essere umano del nuovo millennio? Quale rapporto avrà l’uomo celeste con la madre terra e soprattutto con l’universo in cui vivremo: l’Homo sapiens sapiens è pronto per diventare Homo cælestis?

Queste le prime domande fondamentali a cui, attraverso una suggestiva riflessione che condurrà gli ascoltatori lungo l’intero arco di vita di un essere umano, risponderà Tommaso Ghidini, che illustrerà con lucidità visionaria, passione e competenza tutti questi aspetti basilari, allo scopo di comprendere un po’ meglio il rapporto profondo di attrazione e di sfida, nonché le insidie, che legano da sempre l’uomo e lo spazio.

Per partecipare all’incontro digitale è necessario iscriversi inviando una mail a [email protected]


Leggi anche:
Luciano Rezzolla, astrofisico italiano in Germania: tra buchi neri e stelle di neutroni

 


Note biografiche sull’autore

Dopo la laurea in ingegneria meccanica, Tommaso Ghidini ha conseguito il Dottorato di Ricerca (Ph.D.) all’Università di Paderborn (Germania), con tesi in Meccanica della Frattura sperimentale e numerica, realizzata interamente all’Istituto di Ricerca dei Materiali del Centro Aerospaziale Tedesco a Colonia.
All’Agenzia Spaziale Europea (ESA) dirige la Divisione strutture, meccanismi e materiali ed è, inoltre, il coordinatore del progetto europeo sullo sviluppo della stampa 3D per applicazioni spaziali, una tecnologia strategica per le prossime missioni lunari e marziane. Collabora anche con il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano ed è portavoce ufficiale dell’ESA.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here