Giovane ebreo con la kippah aggredito a Köln: si sospetta attacco antisemita

0
195
kippah
LWYang (original picture), modification: Mielon, CC BY 2.0 , via Wikimedia Commons

Nella tarda serata di venerdì ha avuto luogo un attacco ai danni di un ragazzo di 18 anni, che è stato in seguito ospedalizzato con naso e zigomo rotti. Il 18enne è stato apparentemente attaccato da un gruppo di persone per via della kippah che indossava.

Il ragazzo era seduto su un prato con un conoscente e mentre stavano per andarsene avrebbe ricevuto insulti antisemiti. Avrebbe a quel punto chiesto spiegazioni e sarebbe stato quindi fisicamente attaccato e preso a pugni e calci. Uno degli assalitori gli avrebbe anche strappato la kippah dalla testa.


diventare cittadino tedesco

Leggi anche:
Chi è antisemita o razzista non potrà diventare cittadino tedesco: la proposta di SPD e CDU

 


Disponibile un video dell’aggressione

Un portavoce delle forze dell’ordine ha dichiarato lunedì che la polizia di Colonia sta valutando al momento tutto il materiale video disponibile. Era presente sul posto, infatti, una telecamera della polizia, che ha ripreso l’intera dinamica.

Pare che siano già stati identificati due adolescenti, di 18 e 19 anni. I due giovani sono stati arrestati e poi rilasciati nella giornata di sabato, ma sono ancora considerati sospetti. Gli agenti stanno ancora cercando di identificare altre persone presenti nel filmato.

kippah
Sabine Leutheusser-Schnarrenberger. Benjamin Janecke (Rectifier99), CC BY-SA 3.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0>, via Wikimedia Commons

Indaga sull’attacco una speciale squadra investigativa

Il portavoce della polizia ha aggiunto inoltre che, a causa della natura particolare dell’attacco, è stata istituita una speciale squadra investigativa presso il dipartimento di protezione dello stato della polizia criminale, ente che previene e persegue crimini a sfondo politico.

Secondo quanto emerso finora e riportato dall’agenzia stampa dpa, pare inoltre che i sospetti e l’uomo ferito non si conoscessero.

La “brutta testa” dell’antisemitismo

“Chiaramente l’antisemitismo in Germania ha ancora una volta alzato la sua brutta testa” ha dichiarato lunedì ai giornalisti Sabine Leutheusser-Schnarrenberger, commissaria per l’antisemitismo del Nord-Reno Westfalia.

Si dice sconvolto anche il commissario federale per la lotta contro l’antisemitismo, Felix Klein, il quale ha dichiarato lunedì di essere “Inorridito da questo orribile e vile attacco contro un giovane violentemente aggredito e gravemente ferito per motivi apparentemente antisemiti”. A proposito dei sospettati, Klein ha aggiunto che spera, vista la loro giovane età, che “venga ordinato loro di sottoporsi a programmi educativi in cui apprendano i principi fondamentali dello stato di diritto e del nostro libero ordine democratico”.

facebook
Twitter
Pinterest