Germania: minimo storico per la CDU. Söder: “Pericolo di una scivolata storica a sinistra”

Söder
Markus Söder. Olaf Kosinsky, CC BY-SA 3.0 DE , via Wikimedia Commons

Risultato storico per l’SPD, che nelle indicazioni di preferenza raggiunge il 24% ed è ormai davanti alla CDU, attestata al 21%. Questa è la tendenza settimanale mostrata domenica dal sondaggio commissionato all’istituto Insa dal quotidiano Bild am Sonntag. Ed è la peggiore mai misurata in rapporto all’Unione formata dalla CDU e dalla gemella bavarese CSU.

Si complica dunque la posizione dei cristiano-democratici e aumenta la pressione sul candidato cancelliere Armin Laschet, che questa sera affronterà i rivali Olaf Scholz e Annalena Baerbock (SPD e Verdi) nel primo triello televisivo che li vedrà contrapposti. Dalle 20.10 alle 22.00, i tre candidati saranno infatti intervistati a Berlino in una diretta che verrà trasmessa sui canali RTL e ntv.

Sempre in base al sondaggio Insa, i Verdi restano invece al 17% e i liberali dell’FDP al 13%. La destra di AfD (11%) e la sinistra della Linke (6%) hanno perso un punto ciascuna.


Leggi anche:
Germania, recente sondaggio: male CDU, Scholz in testa come cancelliere

 


Il monito di Söder: “C’è il rischio di una scivolata storica a sinistra”

Il leader della CSU e presidente della Baviera, Markus Söder, ha avvisato l’Unione dell’urgente necessità di non perdere il potere dopo le elezioni, ormai prossime, del 26 settembre. “Dobbiamo fare di tutto per evitare una storica scivolata a sinistra in Germania” ha dichiarato il leader bavarese a Bild am Sonntag. Ha quindi sottolineato che “Mai prima d’ora il pericolo che un’alleanza di sinistra prenda il potere è stato così grande”.

Intanto si consolida la posizione del candidato di punta dell’SPD Olaf Scholz, al momento in testa come candidato cancelliere nei sondaggi.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest