Apre un ufficio INCA-CGIL a Berlino: cosa offrirà alla comunità italiana sul territorio

0
400
INCA-CGIL

L’INCA (Istituto Nazionale Confederale di Assistenza) è un’organizzazione istituita nel 1945 in occasione del I° Congresso della Cgil, con lo scopo di garantire a lavoratori, pensionati e cittadini italiani e stranieri consulenza, tutela ed assistenza nel campo della sicurezza sociale. In occasione dell’apertura di un nuovo ufficio i INCA-CGIL a Berlino (in Hermann-blankenstein-straße 32 – 10249), che sarà pienamente operativo da settembre, abbiamo cercato di saperne di più e abbiamo intervistato Luigi Brillante, Responsabile INCA-CGIL in Germania. L’intervista è stata coordinata insieme a Federico Quadrelli


Leggi anche:
Elezioni dei Comites 2021: come votare, come candidarsi

 


 

Sta per aprire a Berlino un nuovo ufficio CGIl-Inca: di cosa si tratta?

L’ufficio di INCA-CGIL di Berlino sarà un punto di riferimento per la comunità delle italiane e degli italiani nella capitale tedesca. INCA è una struttura della CGIL che ha come obiettivo la tutela e la promozione dei diritti riguardanti la salute, il lavoro, l’assistenza sociale e la previdenza. Offriamo, quindi una copertura per italiane ed italiani a Berlino, esattamente come accade con i patronati CGIL in Italia.

Quali saranno concretamente i servizi disponibili?

I servizi che offriamo presso il nostro nuovo punto INCA CGIL saranno di diverso tipo. Per esempio, offriremo supporto per le domande relative alle pensioni di vecchiaia e di invalidità, per la dichiarazione dei redditi, per il rilascio del CUD così come per le questioni relative alla protezione sul lavoro, indennità di disoccupazione e, cosa che abbiamo visto essere importante, un servizio informativo circa il tema della salute.

In che modo questo nuovo servizio aiuterà la comunità italiana sul territorio?

La comunità italiana a Berlino avrà un punto di riferimento istituzionale in più a cui rivolgersi per dubbi o richieste vere e proprio di supporto per tutti le questioni che ho appena citato. E potranno avvalersi dell’esperienza decennale della nostra struttura qua all’estero, in lingua italiana oltre che tedesca.


diritto del lavoro

Leggi anche:
Cinque cose sul diritto del lavoro a Berlino che forse non sapevate. Intervista a Katia Squillaci

 


Quali sono, in prospettiva, gli sviluppi che questo progetto potrebbe avere a Berlino?

Per quanto riguarda gli sviluppi futuri di questo progetto, è ancora presto per rispondere. Il nostro obiettivo adesso è iniziare da settembre a lavorare a pieno regime, estendere questa rete sul territorio tedesco e offrire alla comunità italiana, appunto, un servizio di qualità e serietà. Nel corso del tempo ci sarà modo di capire se questo punto INCA-CGIL potrà espandersi ulteriormente anche nelle tipologie di servizi che offriamo.

Qual è stato il percorso che ha portato alla nascita di questo ufficio? Come si è sviluppata questa idea?

Il percorso è iniziato qualche tempo fa. La consapevolezza che il numero di italiane ed italiani a Berlino stesse aumentando c’era già. I tempi organizzativi, il trovare persone su cui far riferimento in loco, e banalmente la ricerca degli spazi adeguati ha richiesto tempo. Adesso però siamo pronti per iniziare questa esperienza nella capitale tedesca, assieme a persone che hanno aiutato nella creazione di questo punto e che supporteranno, assieme ad altri, il lavoro dell’ufficio.

Ci sono ulteriori indicazioni o informazioni utili che volete fornire ai connazionali?

Certo, di visitare il nostro spazio su facebook, di venire a conoscerci e soprattutto di farci conoscere. A breve inizierà una campagna informativa più mirata in città, con volantini e materiale informativo. Speriamo che le persone ci aiutino a diffondere la notizia e che il punto INCA-CGIL di Berlino si radichi e cresca.

Link utili

Patronato INCA Berlino

Patronato INCA/CGIL Germania

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!