Vaccinazione senza appuntamento per gli studenti di Potsdam

0
81
studenti di potsdam
Di Wolfgang Pehlemann Wiesbaden Germany - Opera propria, CC BY-SA 3.0 de, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6969376

Si sono vaccinati ieri sera senza appuntamento diversi studenti di Potsdam e in particolare quelli del campus di Griebnitzsee della relativa Università. La ministra per la scienza Manja Schüle (SPD) ritiene la vaccinazione non solo uno strumento indispensabile di lotta alla pandemia, ma in questo caso, un elemento addirittura “decisivo”, in vista della maggiore presenza che verrò registrata nel semestre invernale.

Studenti di Postdam: vaccinati su iniziativa della città e della DRK

La campagna e la somministrazione del vaccino agli studenti di Potsdam sono state organizzate dalla città di Potsdam e dalla Deutsches Rotes Kreuz, la Croce Rossa tedesca. Gli studenti hanno avuto la possibilità di farsi vaccinare da una squadra mobile operativa nei campus Golm e Neues Palais.


hubert aiwanger vaccinazioni

Leggi anche:
“Emarginare chi non si vaccina come apartheid”: il governo bavarese si divide sulle vaccinazioni

 


Manja Schüle: se molti studenti si vaccinassero, torneremmo alla normalità

La ministra ha inoltre aggiunto che l’insegnamento in presenza, fatto di scambio diretto, incontri personali tra studenti e interazione in tempo reale con gli insegnanti, è fondamentale non solo per la didattica, ma anche per la ricerca. E ha aggiunto che se molti studenti si facessero vaccinare, i campus e le università potrebbero tornare alla loro vita normale.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!