Potsdam: si getta nudo dal tetto dell’Orangerie del Palazzo di Sanssouci

0
478
Sanssouci

Si sa ancora poco del ventitreenne che, nella notte di mercoledì, si è gettato nudo dal tetto del Palazzo dell’Orangerie, nel parco Sanssouci di Potsdam. Viene da Teltow-Fläming, un distretto del Brandeburgo a sud di Berlino, al momento si trova in ospedale, a seguito della rovinosa caduta, ed è indagato per aver causato danni ingenti alla residenza di Sanssouci.

Ad allertare la polizia è stato un testimone, che aveva udito rumori “sospetti” provenire dall’Orangerie. Dopo poco, una guardia di sicurezza ha segnalato una finestra rotta nella zona delle Sale Nuove del Palazzo. Gli agenti, intervenuti sul posto, hanno notato che una delle finestre dell’Orangerie aveva la serratura rotta e hanno sentito altri rumori provenire dal suo interno.


15 insegnanti

Leggi anche:
Festa notturna finita male: poliziotto preso a calci in faccia e tre arresti

 


L’intruso, nel frattempo, aveva guadagnato il tetto dell’edificio e aveva preso a lanciare da lì diversi grossi vasi, fra cui tre pregiati artefatti di zinco fuso, causando danni gravissimi. Nel frattempo era stata portata sul luogo una scala mobile dei vigili del fuoco, con la quale gli agenti speravano di raggiungere l’uomo, il quale, nel vedere i poliziotti avvicinarsi, si era denudato completamente. Prima che i poliziotti potessero arrivare al tetto, però, il ventitreenne è saltato giù, ferendosi gravemente. A quel punto i soccorritori lo hanno condotto in ospedale e la polizia ha avviato un’ispezione dell’area interessata.

Al momento non c’è una stima esatta dei danni causati: la polizia ha parlato di centinaia di migliaia di Euro, ma il portavoce della Fondazione Palazzi e Giardini Prussiani Frank Kallensee sostiene che una stima sarà possibile solo una volta che i rilievi delle forze dell’ordine sul posto saranno conclusi. Si sa di sicuro che diverse porte e finestre sono state danneggiate nel Palazzo dell’Orangerie, nelle Sale Nuove e nella Marshall-Keith Haus.

Gli inquirenti stanno anche cercando di determinare se l’autore del gesto sia lo stesso che, poche ore prima, aveva creato scompiglio aggirandosi nudo in un cimitero alla periferia nord di Potsdam. Anche in quel caso, alcuni testimoni avevano chiamato la polizia, al cui arrivo, però, il responsabile era riuscito a fuggire senza essere identificato.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest