A fine giugno il primo Festival della Scienza a Francoforte. Open air “Galileo Galilei Science Festival”

0
367
festival della scienza

Tornano finalmente gli eventi in presenza e a Francoforte, a fine giugno, si inizia con una sorpresa. Il Consolato Generale d’Italia organizza la prima edizione dell’Open Air “Galileo Galilei Science Festival”: il primo Festival della Scienza, con ospiti d’eccezione della comunità scientifica italiana in Germania. L’evento si articolerà su due giorni, il 30 giugno e il primo luglio, e sarà ospitato presso la Terrazza Italia del Ristorante in Cantina.

Il programma delle serate prevede diverse interessantissime conferenze, che si svolgeranno in lingua italiana e inglese, alle quali seguiranno momenti di dibattito e dialogo con il pubblico presente.


Leggi anche:
Luciano Rezzolla, astrofisico italiano in Germania: tra buchi neri e stelle di neutroni

Il programma dell’Open Air “Galileo Galilei Science Festival”

Il festival si aprirà il 30 giugno, con un intervento della dr. Francesca Luoni, del GSI Fair di Darmstadt, dal titolo “La radiazione cosmica galattica: l’ostacolo numero uno all’esplorazione umana nello spazio”. A seguire, l’astrofisico Luciano Rezzolla, autore del libro “L’irresistibile attrazione della gravità” (Rizzoli,2020) e docente all’ Università J.W. Goethe di Francoforte che spiegherà al pubblico come si fotografa un buco nero. Il prof. Rezzolla, ha fatto parte del comitato direttivo della collaborazione internazionale Event Horizon Telescope e ha contributo alla ricerca che ha prodotto la prima immagine di un buco nero al centro della galassia M87. Chiuderà la prima serata, il Dr. Paolo Ferri del centro ESA-ESOC di Darmstadt, autore del saggio “Il cacciatore di Comete” (Laterza,2020) con un intervento in inglese sull’osservazione della terra dallo spazio e su come questa possa contribuire alla creazione di un futuro sostenibile per il pianeta.

Il primo luglio aprirà i lavori il Dr. Walter Tinganelli, sempre del centro GSI Fair di Darmstadt, con una conferenza dal titolo “L’ibernazione sintetica per l’esplorazione umana dello spazio”. Seguirà la professoressa Alberica Toia dell’università J.W. Goethe di Francoforte, il cui intervento su “Dante e la divina scienza” ha lo scopo di celebrare il sommo Poeta e ricordare il ruolo della scienza nella Divina Commedia. Il festival si concluderà con il contributo del Professor Marco Durante, responsabile del centro di ricerca sugli ioni pesanti GSI Fair con sede a Darmstadt, il quale, in inglese, spiegherà al pubblico presente le sfide riguardanti l’alta ricerca che il centro fa nel campo della terapia antitumorale e gli effetti delle radiazioni cosmiche galattiche sugli astronauti, in previsione dei futuri prossimi viaggi nello spazio. Il titolo della conferenza sarà: “FAIR: from atoms and planets to cancer treatment”.

L’evento è organizzato in collaborazione con l’associazione Circolo culturale italiano Esoc, il GSI FAIR di Darmstadt e la J.W. Goethe Universität di Francoforte.

Ad entrambe le serate sarà presente il Console Generale Andrea Samà per i saluti e la presentazione della due giorni.

Presentano gli ospiti e moderano gli incontri, Michele Santoriello e Maria Cristina Belloni dell’ufficio culturale ed Alessandro Bonesini dell’ufficio scuola del Consolato.

Ulteriori informazioni sulle conferenze e sugli scienziati che interverranno si possono trovare sulla pagina ufficiale dedicata al Festival della Scienza.

Visto il numero limitato di posti in presenza a disposizione, è necessario prenotare inviando un’email a [email protected]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest