Prodotti mestruali gratuiti per senzatetto a Berlino: l’iniziativa di Social Period e.V.

0
226
prodotti mestruali

In una metropoli come Berlino, l’indigenza e le situazioni di bisogno assumono diverse forme e non c’è dubbio che alcune siano più evidenti di altre. Quando si parla di persone senza tetto e senza fissa dimora, per esempio, ci si preoccupa normalmente e comprensibilmente di temi come la sicurezza, la possibilità di avere riparo durante la notte e l’accesso a cibo e abiti. Ci sono però altri beni di prima necessità che sono estremamente difficili da ottenere. Fra questi, i prodotti per l’igiene mestruale, come assorbenti e proteggi slip. L’associazione Social Period e.V. è un’iniziativa sociale che ha scelto di occuparsi di questo aspetto particolare della vita delle persone senza tetto, raccogliendo donazioni di prodotti mestruali a Berlino per poi distribuirli gratuitamente a chi ne ha bisogno attraverso centri diurni e dormitori.


senza fissa dimora

Leggi anche:
Berlino, aiutare le persone senza fissa dimora nell’inverno del Covid-19. Tutte le informazioni

Il sistema di donazione e distribuzione è estremamente semplice ma efficace: Social Period e.V. ha collocato dei contenitori per la raccolta dei prodotti in diversi punti della città, all’ingresso di farmacie e supermercati. Chiunque voglia contribuire alla campagna può acquistare assorbenti o proteggi slip e depositarli nel contenitore all’uscita dal negozio. I prodotti mestruali così raccolti saranno poi redistribuiti regolarmente, con il supporto delle istituzioni che già si occupano di supportare i senzatetto, per esempio distribuendo pasti, abiti e altri prodotti per la cura della persona.

Nel caso dei prodotti mestruali, in particolare, all’indigenza si aggiunge il problema del tabù, che rende più difficile affrontare il discorso legato a questo tipo di necessità. Nonostante si tratti di prodotti di uso quotidiano e la cui carenza può avere un impatto fortemente negativo sulla qualità della vita, infatti, per molti risulta ancora difficile o imbarazzante parlarne in pubblico. Le fondatrici di Social Period e.V. hanno scelto di affrontare il problema alla radice, unendo l’aiuto diretto a chi si trova in una situazione di bisogno o di emergenza con il desiderio di scardinare il tabù sul ciclo mestruale. Posizionare i contenitori in luoghi molto visibili e proponendo un invito esplicito a chiunque, indipendentemente dal genere, a donare prodotti mestruali, infatti, si cerca anche di alleggerire il carico di imbarazzo che in alcuni casi è ancora legato all’acquisto di tali prodotti.

I primi contenitori per le donazioni sono già stati collocati all’ingresso di alcuni supermercati Edeka a Berlino, ma l’associazione spera di espandere la propria rete al più presto, anche attraverso un programma di partnership e collaborazioni, organizzando eventi, workshop e campagne di sensibilizzazione.

Una mappa interattiva con tutti i punti di raccolta è disponibile a questo link.