Muore travolto in bici Helmut Jahn, l’architetto del Sony Center di Berlino

0
190
Helmut Jahn
Sony Center, Potsdamer Platz. Di Stefan-Xp - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=277428

Il celebre architetto Helmut Jahn, che alla Germania ha regalato il Sony Center di Berlino e la Messeturm di Francoforte sul Meno, è morto sabato in un incidente in bicicletta. L’incidente ha avuto luogo a Campton Hills, un sobborgo di Chicago, nello stato americano dell’Illinois.


potsdamer platz

Leggi anche:
Potsdamer Platz: il centro della nuova Berlino

 


 

Secondo quanto confermato dalla polizia americana all’agenzia tedesca dpa, Helmut John non si è fermato a uno stop e si è scontrato con due auto. Gli occupanti di uno dei due veicoli sono rimasti illesi, l’autista della seconda auto è stato portato in ospedale con ferite non mortali, mentre Helmut John, che aveva 81 anni, è purtroppo rimasto ucciso.

Un mondo di linee audaci, sulla strada di Mies van der Rohe

Helmut John era nato a Norimberga nel 1940 e si era affermato nel mondo dell’architettura legando il suo nome alla creazione di panorami audaci fatti di grattacieli e palazzi di uffici, tutti ispirati dallo stile inconfondibile del maestro del movimento moderno Ludwig Mies van der Rohe.

L’opera di Helmut Jahn a Berlino: il Sony Center di Potsdamer Platz

Tra i progetti “simbolo” di Helmut John in Germania c’è di sicuro il Sony Center di Berlino, complesso di sette edifici su una superficie di circa 26.000 metri quadrati presso Potsdamer Platz, ma anche la Torre della Posta a Bonn, la Skyline Tower a Monaco e la sede della Bayer a Leverkusen.

Negli Stati Uniti, il progetto più famoso di Jahn è quello del Thompson Center di Chicago.

Tra i suoi progetti, diversi aeroporti

Oltre a delineare lo skyline di numerose e importanti città internazionali, Helmut John ha anche progettato diversi aeroporti in tutto il mondo, tra i quali i terminal di Bangkok, Chicago e l’aeroporto di Colonia/Bonn.