Aggressione omofoba a Friedrichshain: fermato quindicenne

0
330
aggressione omofoba

Lunedì sera, un ventenne è stato vittima di un’aggressione omofoba nel distretto berlinese di Friedrichshain. Secondo quanto riportato dalla polizia, la vittima stava camminando lungo Mühlenstraße, quando improvvisamente si è imbattuto in un gruppo di giovanissimi, formato da tre ragazze e due ragazzi.


violenza online

Leggi anche:
Omofobia e transfobia a Berlino: aumenta la violenza online

 


Aggressione omofoba: pugni in faccia da un quindicenne

Uno dei due, un quindicenne, avrebbe a quel punto gratuitamente insultato il ventenne, con epiteti che rimarcavano un suo presunto orientamento omosessuale. Quando il ventenne ha preso il cellulare per fotografare il ragazzo che lo stava insultando, questi sarebbe diventato violento e gli avrebbe sferrato diversi pugni in pieno viso. Gli avrebbe poi strappato gli auricolari e li avrebbe gettati contro un’auto parcheggiata. Il viso della vittima si presenta al momento gonfio.

L’aggressore è stato riconsegnato alla madre

Alcuni testimoni presenti, hanno immediatamente avvertito la polizia, che poco dopo ha rintracciato i sospetti presso la stazione della metropolitana di Schlesisches Tor. Gli agenti hanno quindi fermato il quindicenne, che sembrava ubriaco, effettuando contestualmente anche un alcol test, che ha mostrato un valore superiore all’uno per mille.

Il ragazzo è stato quindi trattenuto dalla polizia per ordine della procura e gli è stato effettuato anche un prelievo del sangue. È stato quindi consegnato a sua madre e al momento è sotto inchiesta per aggressione, danni alla proprietà e insulti a sfondo omofobo.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest